La mutazione da “Pianeta Blu” a “Pianeta Fluo”

Osservando e studiando la relazione tra Uomo e “Pianeta Blu”, diventa oggi evidente e consolidata consapevolezza quanto le nostre azioni abbiano influenzato e determinato l’inizio di un processo inarrestabile: il cambiamento. Ma se l’impronta ostinata dell’uomo ha contaminato forma e sostanza di un habitat primordiale in continua evoluzione determinando estinzioni e metamorfosi, quale scenario ci attende in un futuro possibile? Quali nuove forme di vita o mutanti avranno origine? A queste domande rispondono alcuni studenti dell’Accademia di Belle Arti di Ravenna, che in una visione collettiva ma personale daranno origine al “Pianeta Fluo”.

Come sarà evoluto nel loro immaginario il “Pianeta Blu”? In coro come inno alla forza prorompente della vita e dei suoi equilibri, si mostrano insetti e piante “muta forma”. Invaderanno l’ambiente fino a catapultarci in una  scena colorata, dove il mondo si veste di nuova pelle. L’ipotesi affrontata è quella di un fututo che ci lasci sbalorditi spettatori e testimoni di un miracolo sorprendente.