Il segretario Nsc Zetti: “Modificare la normativa già in vigore le Polizie civili, per applicarla fin da subito”

“I militari non possono più attendere i tempi della politica, abbiamo bisogno di sindacati veri ed operativi! Per questo si proceda subito verso la forma sindacale già collaudata nel Comparto Sicurezza, quella delle Polizie civili”. Questa, è spiegato in una nota, la determinata dichiarazione del Segretario Generale del Nuovo Sindacato Carabinieri, Massimiliano Zetti, fatta oggi all’incontro che il Partito Democratico ha voluto organizzare con i nascenti sindacati militari. “Dopo oltre un anno e mezzo dall’emanazione della storica sentenza n.120/2018 della Corte Costituzionale, che ha cancellato il divieto per i militari di iscriversi ai sindacati di categoria, é inammissibile che le nostre prerogative siano bloccate dall’incapacità della politica di trovare le giuste soluzioni. Per questo la nostra proposta è quella di modificare la normativa già in vigore da oltre 20 anni per le Polizie civili, in modo da applicarla fin da subito anche ai militari e procedere verso una piena e completa sindacalizzazione, dando così l’opportunità ad un mondo rimasto “autoreferenziale” per troppo tempo di aprirsi a quelle dinamiche che consentano di avere amministrazioni moderne ed al passo con i tempi.” “Se la legge dovesse equipararci ad un’associazione bocciofila, con tutto il rispetto per tali associazioni – ha concluso Zetti – la politica troverà presto in piazza anche i militari con tutta la loro rabbia”.