Il sindaco Luca Piovaccari: “Un canale privilegiato di dialogo e confronto”

Martedì 26 novembre, nella sala del Consiglio del municipio di Cotignola, si è insediata la consulta dei ragazzi, che resterà in carica fino all’inizio del prossimo anno scolastico.
I componenti, 18 effettivi e 19 supplenti, hanno tra gli 11 e i 14 anni e rappresentano le tre classi prime, le tre classi seconde e le tre classi terze della scuola secondaria di primo grado “Luigi Varoli” di Cotignola. Alla presenza dell’intera giunta comunale, i ragazzi hanno eletto presidente Rebecca Gologan e vicepresidente Matteo Salvatori.
I ragazzi saranno i promotori delle proposte ricevute dai loro coetanei e avranno il compito di concretizzarle. Lo scorso anno i ragazzi hanno curato le pagine dedicate alla scuola all’interno del notiziario comunale Cotignola Notizie, realizzando interviste e raccontando i progetti nei quali sono stati impegnati. Gli stessi ragazzi hanno poi partecipato al percorso dedicato alla riqualificazione degli spazi urbani Il verde ci dona e hanno preso parte alla corsa sulle Vap, le
vetture a pedali.
In questo anno scolastico la consulta continuerà a partecipare al progetto ConCittadini, promosso dell’assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna: insieme alle consulte dei ragazzi degli altri otto comuni dell’Unione della Bassa Romagna, progetteranno e realizzeranno eventi nel proprio territorio per fare esperienza di cittadinanza attiva.
I componenti della consulta dei ragazzi sono, effettivi: Filippo Parra, Emma Mannara, Teresa Mariani, Diego Fabbri, Chiara Bentini, Christian Niccolini, Giulio Ravagli, Luanna Gavassi, Lorenzo Altieri, Sabrina Palandrani, Emma Guerrino, Matteo Zanellato, Rebecca Gologan, Matteo Liverani, Aurora Tronconi, Leonardo Sartacci, Giada Farneti, Matteo Salvatori. Supplenti: Federico Foschini, Alice Mordenti, Pietro Servidei, Sara Montanari, Camilla Grossi, Andrei David Malis, Pietro Scardello Mingari, Francesco Tondini, Nicole Monti, Riccardo Casella, Mathilde Sardella, Diego Proni, Rihab Sahmi, Nicolò De Rienzo, Monica Benini, Viola Melandri, Nicolò Cariello, Emma Fabbri, Federico Tamburini.
Le coordinatrici della consulta dei ragazzi sono l’educatrice Cecilia Pirazzini e l’insegnante Eugenio Gregori. “Attraverso l’attività della Consulta – ha sottolineato il sindaco Luca Piovaccari – riusciamo ad attivare un canale privilegiato di dialogo e confronto con i ragazzi che ci aiuta a sviluppare progetti e idee per rendere la nostra città più adeguata alle loro esigenze.
Per i ragazzi significa anche misurarsi per la prima volta con un ruolo di rappresentanza che li porta a dialogare con i propri compagni per farsi portavoce delle loro istanze, oltre adaumentare la loro consapevolezza sul funzionamento della macchina comunale”.