Reduci da 9 successi consecutivi i giallorossi sono imbattuti in casa

Torna in campo domani sera, giovedì 16 gennaio, alle 20.30, al Pala De Andrè, per il turno infrasettimanale, l’OraSì Ravenna che, reduce da 9 vittorie consecutive, attende l’Assigeco Piacenza. I giallorossi, che tra le mura amiche sono imbattuti, cercano il decimo sigillo per proseguire la fuga in classifica, dove hanno 6 punti di vantaggio sui cugini di Forlì.

Il match, valido come posticipo della 18ma giornata di campionato LNP, precederà solo di qualche giorno il derby contro Imola, in programma domenica 19 gennaio, sempre al Pala De Andrè. Le due prossime avversarie dei giallorossi si sono incontrare proprio domenica scorsa, in una partita vinta da Piacenza, allenata dall’ex vice Coach giallorosso Gabriele Ceccarelli, con 50 punti segnati dal suo playmaker, Jazzmarr Ferguson. Gli arbitri saranno Stefano Wassermann di Trieste, Daniele Caruso di Milano, Christian Mottola di Taranto. 

Ecco il prepartita nelle parole di coach Massimo Cancellieri e di Marco Venuto.

“Sarebbe un errore pensare che fermare Ferguson sia la risoluzione a tutti i problemi – afferma il tecnico teramano – Piacenza è una squadra strutturata, si è qualificata per la Coppa Italia, ha fatto una scelta importante mantenendo Hall, che mi sembra abbia cambiato la stagione in positivo quanto a pericolosità offensiva e a versatilità. Senza dimenticare un gruppo di italiani molto ben assemblato, con delle idee e delle gerarchie chiare, che li porta a giocare una pallacanestro molto pulita, molto efficace che permette ai giocatori di talento di esprimersi. Per cui, a costo di ripetermi, bisogna avere un approccio difensivo alla partita molto importante, dove la qualità degli aiuti sulle marcature dei loro giocatori più talentuosi farà la differenza. Noi dobbiamo recuperare in fretta dalle tossine del lungo viaggio di Caserta, abbiamo un giorno in più rispetto alle altre, che significherà un giorno in meno con Imola: ma negli infrasettimanali conta molto di più la testa del fisico, soprattutto quando approcci la seconda e la terza partita” 

“Ci aspettano due sfide in casa ravvicinate, giovedì sera con Piacenza che ha vinto bene contro Imola, e domenica proprio contro Imola – aggiunge Venuto – Sono squadre che all’andata abbiamo sofferto, non saranno match facili ma noi dobbiamo pensare alla nostra pallacanestro e concentrarci su una partita alla volta, come abbiamo sempre fatto”