Previste raffiche fino a 70-80 Km/h, divieto di accesso a moli e dighe

Scatterà alla mezzanotte tra oggi, venerdì 17 gennaio, e domani, e resterà valida fino a quella successiva, la prima allerta meteo del 2020, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia Romagna. L’allerta è gialla e riguarda il pericolo causato dal vento forte sulla costa e dalla neve sui rilievi nei comuni di Brisighella, Riolo Terme e Casola Valsenio.

Per la giornata di domani, 18 gennaio, infatti sono previste precipitazioni su tutta la regione che assumeranno carattere nevoso sui rilievi fino a quote di 600/700 metri. Sono previsti accumuli attorno a 10 cm sulle zone di alta collina, mentre a quote superiori potranno raggiungere 20 cm (quindi inferiori alla soglia di allertamento per le aree montane). Nella serata sono previsti venti lungo la costa con intensità media attorno a 60 Km/h ma con frequenti raffiche di intensità attorno a 70-80 Km/h.

In seguito all’alleata la Capitaneria di porto di Ravenna sensibilizza la cittadinanza al rispetto della propria Ordinanza n°02/2014, che, tra l’altro, prevede il divieto di accesso alle dighe foranee e sui moli guardiani del porto di Ravenna, in caso di condizioni metereologiche avverse.

L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia Romagna (https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/) e anche attraverso twitter (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo le allerte meteo, nella sezione “Informati e preparati” (http://bit.ly/allerte-meteo-cosa-fare).