Giovinco su punizione pareggia il gol subito a freddo dai giallorossi

Non ritrova il successo il Ravenna FC, che pareggia per 1-1 in casa contro il Fano e resta ancora invischiato in zona playout. Per l’ennesima volta i giallorossi partono con l’handicap e dopo soli 3’ si trovano costretti ad inseguire, ma le difficoltà nel rendersi pericolosi vengono risolte da Giovinco che con una magia su calcio piazzato regala ai suoi il meritato pareggio. Ai padroni di casa resta però l’amaro in bocca per non essere riusciti a dare una spallata ad una diretta concorrente per la salvezza.

La partita

Neanche il tempo di prendere fiato che al 3’ va subito in vantaggio il Fano, bella combinazione sull’out di sinistra, il cross al centro di Baldini viene allontanato da Cincilla, ma sulla respinta Carpani è il più lesto di tutti e di testa scavalca il portiere giallorosso a terra.

Segnali dal Ravenna al 13’ con Caidi di testa su piazzato ma il tiro è centrale e viene controllato dal portiere granata.  Di nuovo il centrale giallorosso si rende pericoloso al 25’ con un diagonale dopo essersi portato avanti per un corner, ma la sua palla passa davanti alla linea senza trovare la deviazione decisiva di un compagno. Ravenna che recrimina al 28’ su un intervento di Amadio in area che sembrava chiaramente di braccio ma il direttore di gara non è del medesimo avviso. Primo tempo combattuto tra due squadre che dimostrano di trovare con difficoltà la costruzione del gioco.

Alla riapertura delle ostilità Foschi inserisce Gavioli, Cauz e Mawuli e la ripresa si apre con il Ravenna che in campo schiera tutti i nuovi arrivi. Subio Gavioli sveglia il Benelli con una azione personale al 5’ minuto che trova Nocciolini sul primo palo ma la deviazione del 9 giallorosso è alta sopra la traversa. I segnali si concretizzano al 12’ quando Giovinco disegna su punizione una traiettoria che toglie la classica ragnatela dall’incrocio e fa esplodere il Benelli per un meritato pareggio. Il Ravenna cerca le forze per trovare lo spunto decisivo, ma il Fano difende con ordine e prova a ripartire, al 25’ si rende pericoloso con un corner che taglia tutta l’area. Foschi mette dentro anche Raffini, ma per entrambe le squadre rendersi pericolosi in area è complicato e la partita scivola via su un pareggio che serve ad entrambe le squadre per muovere la classifica, una classifica che rimane assolutamente pericolante. Per i giallorossi la nuova opportunità per invertire la tendenza sarà mercoledì alle 18 sempre al Benelli contro la Fermana.

Le dichiarazioni di Foschi al termine della gara

“Anche oggi dopo 3 minuti l’abbiamo messa in salita ed abbiamo subito un po’ il contraccolpo psicologico, ma siamo stati bravi a rimanere in partita. Nel secondo tempo abbiamo fatto un po’ meglio e siamo riusciti a pareggiarla. Chiaro che per il nostro obbiettivo abbiamo bisogno delle vittorie, è tanto che non vinciamo e dobbiamo cambiare rotta. Oggi sono particolarmente soddisfatto dell’impatto dato dai giocatori entrati dalla panchina che hanno dato la scossa alla nostra gara.”

Il tabellino

Ravenna Football Club 1913 – Alma Juventus Fano 1-1

Ravenna: Cincilla, Ronchi (1′ st Cauz), Nocciolini, Purro (33′ st Raffini), D’Eramo, Caidi, Jidayi, Giovinco (43′ st Martorelli), Papa (1′ st Shaka Mawuli), Zambataro, Lora (1′ st Gavioli). A disp.: Spurio, Grassini, Nigretti. All.: Luciano Foschi.

AJ Fano: Viscovo, Gatti, Carpani, Baldini, Boccioletti (21′ st Marino), Di Sabatino, Amadio (30′ st Said), Parlati (21′ st De Vito), Tofanari, Paolini, Barbuti (43′ st Kanis). A disp.: Fasolino, Ricciardi, Diop, Giorgini, Sapone, Venditti, Sarli, Cargnelutti. All.: Marco Alessandrini.

Reti: 4′ pt Carpani, 13′ st Giovinco.

Note: Ammoniti: Lora, Amadio, Paolini, Zambataro.