La Polizia di Stato ha denunciato due pregiudicati, un classe 1963, con precedenti per rapina e falsa testimonianza, e un classe 1967, con precedenti per estorsione e porto di armi ed oggetti atti ad offendere, entrambi originari della provincia di Ferrara, perché contravventori al divieto di ritorno nel comune di Ravenna.

L’altro pomeriggio, nell’ambito del rafforzamento dei servizi di controllo del territorio disposti dal Questore di Ravenna, dr.ssa Loretta Bignardi, le Volanti dell’ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura hanno effettuato una verifica nei confronti dei passeggeri in partenza dalla stazione degli autobus di piazzale Aldo Moro.

Sulla corriera diretta ai lidi comacchiesi i poliziotti hanno identificato, fra gli altri, i due passeggeri, che sono risultati entrambi colpiti, dall’ottobre del 2018, da decreto di divieto di ritorno nel comune di Ravenna per il periodo di tre anni. I due uomini sono stati quindi condotti in Questura e denunciati in stato di libertà perché contravventori al divieto di ritorno nel comune di Ravenna.

Nel corso del medesimo controllo un passeggero, alla vista degli agenti, si è disfatto di un involucro di cellophane, risultato contenere grammi 2 di eroina che deteneva per uso personale; quest’ultimo è stato segnalato alla competente autorità amministrativa quale assuntore di sostanze stupefacenti.