I 29 casi di oggi, 18 marzo, sono 16 uomini e 13 donne. 6 nuovi positivi sono a Cervia

C’è anche un morto, purtroppo, nel bollettino odierno sull’emergenza Coronavirus in provincia di Ravenna. Si tratta di un 92enne. D’altro canto, sono 4 le guarigioni cliniche registrate oggi, mercoledì 18 marzo: un uomo e 3 donne. I nuovi casi di positività sono 29 (leggi il bollettino regionale), ma il dato molto alto è anche causato da alcuni tamponi che non risalgono alle ultime 24 ore, ma al giorno precedente, e che sono stati notificati insieme a quelli di oggi per motivi di ordine tecnico legato al laboratorio.

Dei nuovi 29 casi comunicati oggi, 16 sono relativi a uomini e 13 a donne. 14 sono ricoverati, sebbene la maggior parte di loro non abbia sintomi gravi, mentre 15 sono in isolamento domiciliare volontario poiché privi di sintomi o con sintomi lievi. Le indagini epidemiologiche hanno consentito di verificare che 9 pazienti hanno verosimilmente contratto il virus nell’ambito di spostamenti al di fuori della provincia o attraverso contatti con persone che si sono spostate per lavoro o altro motivo e 13 rappresentano contatti con casi accertati precedentemente, tra cui un altro caso indirettamente legato alla palestra di cui si è parlato nei giorni scorsi. Per i restanti sono ancora in corso le indagini epidemiologiche.

In generale si può considerare con tutta probabilità che queste positività riguardano persone che sono state esposte prima dell’introduzione delle più recenti e rigorose misure per il contenimento del virus, che potranno dunque mostrare i loro effetti più avanti nel tempo.

A Cervia 6 nuovi contagi

Dei nuovi contagi registrati, 6 sono a Cervia. Il Sindaco Massimo Medri commenta: “Come comunicato in data odierna dall’Ausl Romagna si registrano nella nostra città 6 nuovi casi di Covid-19, che vanno a sommarsi ai 13 segnalati nei giorni scorsi. Si tratta di 3 donne e 3 uomini; alcuni risultano avere avuto contatti in Lombardia, altri hanno avuto rapporti con pazienti già noti. L’Ausl ha disposto le normali prassi del caso e si è prontamente occupata di effettuare l’indagine epidemiologica e di isolare le persone che hanno avuto contatti con i casi, che ad oggi sono saliti da 13 a 19 nella città di Cervia. Per questo ricordo ancora una volta quanto sia necessario rispettare le norme igienico-sanitarie e tutte le regole imposte dal Decreto Ministeriale e dall’Ordinanza Comunale. Vi preghiamo ancora una volta di ‘Restare a casa’”.