Il contagio sarebbe arrivato dall’esterno

È stato chiuso per sanificazione il reparto di Oncologia dell’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna, a causa della positività al Covid-19 dei tamponi di circa 9 pazienti, 2 medici e 5 infermieri. “Dall’indagine effettuata – ha spiegato il direttore sanitario del nosocomio, Paolo Tarlazzi – il contagio sarebbe partito da una fonte esterna, un visitatore”. L’episodio sarebbe avvenuto in una fase iniziale dell’epidemia, quando ancora non vi era l’allerta attuale nel nostro territorio. Il virus, dapprima trasmesso ai pazienti, avrebbe poi infettato alcuni operatori.

Attualmente, la situazione è la seguente: tutti gli operatori del reparto sono stati sottoposti a tampone e i casi positivi sono stati messi in quarantena domiciliare. I pazienti positivi sono stati spostati nei reparti covid. I pazienti negativi, in base alle loro condizioni, sono stati spostati nel reparto di medicina interna o a domicilio. Oggi è stato trasferito l’ultimo paziente negativo, poi da mercoledì si darà il via alla fase di sanificazione. Ora si attende l’esito dei tamponi per sapere se lunedì prossimo – in caso di tamponi negativi – il reparto potrà già essere riaperto. In ogni caso, alla riapertura, dei 14 posti letto attualmente disponibili si faranno 8 stanze singole per evitare i contagi fra pazienti. “Attualmente, grazie alla tenda pre-triage si dispone di un filtro molto efficace e alla riapertura del reparto saranno ulteriormente elevate le misure di prevenzione”, conclude Tarlazzi.