L’uomo era già conosciuto dai poliziotti per i suoi precedenti per violazione della disciplina in materia di sostanze stupefacenti

La Polizia di Stato ha arrestato un 43enne ravennate per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel pomeriggio di martedì 7 aprile, una pattuglia della Squadra Mobile della Questura di Ravenna, durante un servizio per il rispetto delle prescrizioni del Decreto Legge n.19/2020 -disposto da parte del Questore di Ravenna dr.ssa Loretta Bignardi- ha proceduto nel quartiere San Biagio al controllo del 43enne, già conosciuto dai poliziotti per i suoi precedenti per violazione della disciplina in materia di sostanze stupefacenti.

L’uomo è risultato in possesso di un involucro in cellophane risultato contenere 105 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina e della somma di 420 euro. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso agli agenti della Squadra Mobile di rinvenire e sequestrare quattro bilance elettroniche di precisione oltre a materiale per il confezionamento della droga.

L’uomo è stato condotto in Questura dove, dopo le formalità di legge, è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il 43enne è stato associato alla Casa Circondariale di Ravenna a disposizione della Procura della Repubblica di Ravenna.