Sotto controllo parchi, pinete, spiagge e strade

Le direttive della Prefettura

In relazione allo scenario emergenziale in atto, è emersa la necessità di ridefinire e rafforzare, soprattutto in vista delle prossime festività pasquali, le misure finora adottate per contenere la diffusione del virus COVID-19, che impone il mantenimento del sistema di controlli a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

In quest’ottica, al fine di implementare la capacità operativa del sistema di risposta all’emergenza in corso, si è riunito oggi presso la Prefettura di Ravenna il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, al quale hanno preso parte i Vertici delle Forze di polizia, delle Polizie locali, della Polizia Provinciale, i Sindaci, il Comandante della Capitaneria di Porto, il Comandante della Sezione Polizia Stradale e il Comandante del Gruppo Carabinieri Forestale.

In questo contesto è stata condivisa, infatti, l’importanza di implementare i controlli dei movimenti delle persone ai fini del contenimento del contagio determinato dall’attuale situazione di emergenza sanitaria.

In considerazione di quanto sopra, tenuto conto dei diversi ambiti d’intervento, il dispositivo di controllo del territorio pianificato in seno al Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, secondo le modalità declinate nell’ordinanza emessa dal Questore, prevede la costituzione di presidi nell’intero territorio della provincia.

Nell’esercizio dei rispettivi compiti di competenza, le diverse componenti dell’amministrazione di pubblica sicurezza svolgeranno, secondo specifiche modalità operative, un’azione diffusa di controllo del territorio, rivolgendo una particolare attenzione  a quelle aree di maggiore richiamo quali parchi, pinete, zone arginali e spiagge.

Il sistema di controlli prevede, inoltre, un’ulteriore  intensificazione dell’attività di vigilanza con specifico riferimento alla viabilità ordinaria lungo le principali arterie della rete stradale provinciale per controllare che gli spostamenti delle persone siano supportati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

Analoghe misure sono state predisposte per assicurare un rafforzamento dei servizi di vigilanza in mare e nei pressi dei punti d’imbarco dei porti turistici presenti lungo la fascia costiera.

La diffusa azione di vigilanza predisposta in occasione delle ormai prossime festività pasquali impegnerà tutte le Forze di polizia, nonché i Comuni e la Provincia per il tramite dei  rispettivi Corpi di Polizia, allo scopo di realizzare un uniforme apparato di controllo che garantisca la sicurezza della comunità attraverso una rigorosa sorveglianza sul rispetto delle misure emergenziali in corso.

Occorre in ogni caso evidenziare come in tale contesto emergenziale sia di imprescindibile importanza che i cittadini facciano leva sul proprio senso di responsabilità, al fine di salvaguardare  il diritto primario alla salute.