Se l’esperimento rasserenerà l’utenza seguiranno altri 50 dispositivi

Per la fase 2 tutti gli ospedali stanno affannosamente cercando di attrezzarsi per riportare alla normalità non solo i reparti di pronto soccorso ma anche le sale di attesa dei vari ambulatori ospedalieri, oggi, oggettivamente con minore presenza per il timore di contagio.
Ecco che Cuore e Territorio, con il supporto di ravenna24ore.it, ha provveduto a consegnare i primi 4 termoscanner per i dipendenti della Cardiologia di Ravenna e gli utenti degli ambulatori di cardiologia. Insomma pazienti, medici e infermieri verranno monitorati per misurare la febbre, ovviamente a distanza. Se l’esperimento rasserenerà l’utenza seguiranno altri 50 termoscanner per distribuirli tramite la direzione sanitaria a tutti i reparti. La consegna si inserisce nel contesto della raccolta fondi “Mille piccoli battiti formano un mare di solidarietà”.

È ancora possibile donare tramite bonifico bancario intestato a Cuore e Territorio presso Cassa di Risparmio Ravenna – Iban IT02F0627013100CC0000027952, causale: donazione per coronavirus. Ricordando sempre che anche con piccoli contributi si può fare molto.