Uno dei due sembrerebbe essere stato colpito da un’elica

Doppio intervento dei volontari del Cestha ieri, lunedì 11 maggio, sulla battigia a Punta Marina e Lido di Savio. A distanza di poche ore, infatti, sull’arenile sono stati trovati spiaggiati due cuccioli di delfino, già morti da tempo. Uno dei due piccoli presentava uno squarcio forse causato da un’elica, ma la carcassa potrebbe essere stata colpita anche dopo la morte. Restano quindi misteriose le cause della doppia tragedia, con molte ipotesi possibili, dalla morte naturale all’intrappolamento in reti da pesca. Certamente il lockdown ha permesso alla natura di riguadagnare i propri spazi nei confronti dell’uomo e l’eccessiva confidenza di alcuni animali potrebbe essere risultata fatale.