L’uomo era pregiudicato e irregolare sul territorio italiano

I Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima hanno tratto in arresto un cittadino di nazionalità tunisina per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, dopo che, nella giornata di mercoledì, gli uomini dell’Aliquota Radiomobile erano intervenuti per sedare un litigio condominiale.

Insospettiti dal comportamento del pregiudicato 30enne, hanno proceduto ad una perquisizione locale. Nell’occasione un involucro contenente 22 grammi di cocaina è stato rinvenuto celato sotto un albero. Inoltre nell’abitazione dell’uomo, irregolare sul territorio italiano, sono stati sequestrati 3.500 euro in contanti, in banconote di diverso taglio.

L’uomo, al termine degli accertamenti, è stato arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza di questo Comando. Il giudice ravennate, giovedì mattina, a seguito dell’udienza di convalida dell’arresto, ha disposto per l’indagato l’obbligo di dimora nel comune di Cervia.