Chioschi online, ristoranti, banchi del pescato, show cooking e incontri

La pregiata Cozza di Marina di Ravenna è protagonista anche nel 2020 di un gustosissimo appuntamento, una full immersion di tre giorni dall’Adriatico alla tavola all’insegna dell’ambiente e della gastronomia di mare. Ovviamente l’emergenza Coronavirus non consente un evento all’aperto a Marina di Ravenna come gli altri anni, ma la festa – in EDIZIONE SMART per coniugare piacere e sicurezza – si tiene dal 26 al 28 giugno con il sentimento sempre a Marina di Ravenna e con il gusto in tavola, direttamente a casa o al ristorante, attraverso un percorso che ha il suo fulcro nel web, con un sito internet dedicato, una vera piazza virtuale.

CLICCA, ORDINA, GUSTA! ECCO LA VERA FESTA

La festa smart coinvolgerà i cittadini ravennati e avrà visibilità presso i turisti italiani che amano la nostra riviera o sono appassionati di gastronomia e di mare, attraverso la rete internet. Ma non sarà una festa virtuale, perché il coinvolgimento sarà reale, fisico, attraverso i chioschi online, i ristoranti e i banchi del pescato che aderiscono al progetto della Festa delle Cozze, dai lidi alla città di Ravenna. E soprattutto attraverso la degustazione su tante tavole delle squisite cozze di Marina di Ravenna.

L’appuntamento è con 6 CHIOSCHI ONLINE dove si fa l’ordine delle cozze che poi si ricevono a casa o si passano a ritirare. I chioschi online sono gestiti da;

  • Akâmì Casa&Bottega e Brancaleone;
  • Ca’ del Pino Ristorante;
  • L’Acciuga Osteria;
  • Mercato Coperto Ristorante;
  • Molinetto Ristorante Pizzeria;
  • Naif Ristorante Pizzeria.

Si aggiungono poi 56 RISTORANTI DEL TERRITORIO partner del progetto della festa 2020, dove le cozze si possono gustare con l’accesso in sicurezza nei locali.

Al consumo delle cozze a casa propria o nei ristoranti, si aggiungono gli Show Cooking online e gli incontri con i pescatori sempre attraverso la divulgazione online sui canali social.

Attraverso accordi con pescherie e grande distribuzione la festa si propone di promuovere anche la vendita delle cozze di Marina di Ravenna sui banchi del pescato, col proposito che possano continuare per tutta la stagione della raccolta, in una virtuosa promozione dei prodotti di prossimità, della filiera corta e, soprattutto, della qualità.

La Cozza di Marina di Ravenna è tra le più pregiate in Italia. Cresce spontaneamente in alto mare, alla base immersa delle piattaforme marine, dove un gioco di correnti fornisce loro ottimo cibo affinché possano diventare grosse e gustose. Sono raccolte a mano dai pescatori, i “cozzari”, che s’immergono anche fino a 10 metri di profondità.

Il progetto “La Cozza di Marina di Ravenna una Perla dell’Adriatico” – all’interno del quale è concepita la festa 2020 con la sua rimodulazione – intende valorizzare il prodotto, il territorio, la ristorazione, mantenendo vivo il contatto con il pubblico che è solito visitare i nostri luoghi o che potrebbe farlo in futuro, oltre che con la popolazione locale che ama i prodotti del mare. Lo scopo è quello di ridare respiro alla raccolta della cozza di Marina di Ravenna e di dare maggior impulso alla domanda e offerta di questo prodotto di qualità.

IL NUOVO SITO INTERNET FULCRO DEL PROGETTO 2020

Sul sito internet saranno presenti 6 CHIOSCHI ONLINE realizzati con la collaborazione di ristoratori del territorio: ogni ristoratore gestore del proprio chiosco presenterà il menu a base di cozze di Marina di Ravenna. Al sito si potrà accedere per entrare in contatto con il ristorante e ordinare il piatto a base di cozze che si potrà ricevere a domicilio o che sarà ritirato dal cliente in modalità asporto.

Sul sito si trovano i 56 RISTORANTI DEL TERRITORIO (da Casal Borsetti a Lido di Savio, passando per Ravenna città) che durante la settimana della festa e anche dopo propongono nei loro menù la Cozza di Marina di Ravenna con la creazione di piatti dedicati. I clienti potranno recarsi al ristorante e, dove è possibile, scegliere l’asporto.

Un’area del sito è dedicata ai BANCHI DEL PESCATO delle pescherie e dei supermercati, che aderiscono al progetto con l’impegno di proporre le cozze di Marina di Ravenna.

SHOW COOKING è lo spazio dedicato alle premiere Youtube – oltre che prima visione Facebook e Instagram – dei cuochi che propongono l’esecuzione di squisite ricette a base di cozze.

Uno spazio è dedicato agli INCONTRI con i pescatori, con Slow Food e i conoscitori delle problematiche della pesca, del valore del pescato, dell’esperienza e della professionalità dei pescatori subacquei.

Legato alla festa, su Instagram viene lanciato il contest #ILMIOPIATTODICOZZE. Verranno premiati il piatto di cozzepiù bello in base al voto popolare e i 3 piatti di cozze migliori in base al giudizio insindacabile dello chef Vincenzo Cammerucci di CaMì Ristorante e Agriturismo. Il contest è aperto a tutti gli instagrammers, diventando così una vera e propria festa nazionale, a cui tutti potranno partecipare con le cozze del loro territorio.

A dare il via alla Festa sarà la Cena Inaugurale di giovedì 25 giugno alle ore 20:30 al Ristorante Molinetto di Punta Marina, con le cozze preparate alla maniera belga. Con questo appuntamento sarà dato un tocco internazionale alla festa, con un piatto (anzi, un pentolino) a base di cozze preparate seguendo la ricetta che i belgi amano consumare maggiormente nei loro ristoranti. La ricetta sarà preparata dai cuochi del Molinetto: La cozza nel pentolino servita con patatine fritte, maionese e birra. E il pentolino verrà regalato ai commensali a fine serata. La cena è su prenotazione e a numero chiuso per ragioni di distanziamento e sicurezza. La cena è organizzata da Slow Food Ravenna e di fatto dà il via al progetto di gemellaggio con la condotta Slow Food di Bruxelles che decollerà l’anno prossimo.

La manifestazione è promossa da Tuttifrutti Agenzia di Pubblicità e da Slow Food Condotta di Ravenna.  “La Cozza di Marina di Ravenna in Festa” vede il patrocinio e il contributo del Comune di Ravenna, il patrocinio della Provincia di Ravenna, della Regione Emilia-Romagna, della Camera di Commercio di Ravenna, di AMA Associazione Mediterranea Acquacoltori e del Consorzio Mitilicoltori dell’Emilia-Romagna. Quest’ultimo ha creato il marchio Cozza Romagnola, del quale si fregia anche la Cozza di Marina di Ravenna, specificandone la peculiare caratteristica di crescita spontanea. Alla manifestazione collaborano Confesercenti, Confcommercio, Legacoop Romagna e AGCI, le cooperative dei pescatori La Romagnola, Nuovo Conisub, Ulisse e la Pro Loco di Marina di Ravenna.

“La cozza di Marina di Ravenna è un prodotto di nicchia di alta qualità perché è selvatica e non di allevamento – afferma l’Assessore al Commercio del Comune di Ravenna Massimo Cameliani –. Per questo merita di essere sempre più valorizzata, così come chi trae lavoro dalla sua raccolta, dalla commercializzazione fino alla ristorazione. L’Amministrazione comunale ci crede e da sette anni è impegnata nel sostegno, anche grazie a una compartecipazione, della Festa della Cozza che quest’anno assume un importante significato: è il primo evento organizzato nella Fase 2 e la sua formula smart può rappresentare un valore aggiunto perché la sua diffusione sui social avrà sicuramente una vasta eco e non solo in ambito locale. Ci auguriamo che si traduca non solo in una vetrina, ma in una concreta occasione di rilancio economico per tutta la filiera. Inoltre, Il territorio di Ravenna è arrivato primo al bando Flag legato ai fondi europei della pesca ‘Qualificazione delle produzioni e dei luoghi di intervento’ dedicato alla creazione dei percorsi necessari per la registrazione del marchio “Cozza selvaggia di Marina di Ravenna”. Capofila del progetto è la Cooperativa La Romagnola che ha attivato da tempo il proprio centro ricerche Cestha e collabora con il Centro per l’Innovazione di Fondazione Flaminia. È il legittimo riconoscimento del lavoro che come amministrazione, assieme a tutti gli altri soggetti interessati, si sta facendo attorno a questo importante prodotto locale”.