Foto di repertorio

Insulti, minacce, telefonate, schiaffi e pugni alla ex

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna il 5 giugno 2020, nel giorno del 206° anniversario della fondazione dell’Arma, hanno arrestato per stalking un pizzaiolo ravennate di trentotto anni che non si è rassegnato alla fine della relazione sentimentale con la sua ex fidanzata e ha continuato a perseguitarla. Mesi di insulti, minacce e una tempesta di telefonate fino a alla violenza fisica consistita in schiaffi e pugni cagionandole un perdurante stato di ansia.

Prima della decisione definitiva di porre fine a questo inferno sporgendo denuncia, il fidanzato geloso e possessivo era sempre stato perdonato, poi la richiesta di aiuto direttamente in caserma, la denuncia e l’indagine coordinata dalla Procura che ha portato all’emissione del provvedimento restrittivo a carico dell’arrestato, con precedenti specifici, che di trova in carcere e dovrà rispondere anche dell’aggravante di aver commesso il fatto in danno di persona con cui aveva avuto una relazione sentimentale.