L’Amministrazione ha accolto, assieme ai rappresentanti dell’associazione Amici di Neresheim, il professor Lorenzo Garagnani, medico bagnacavallese che da alcuni anni vive nel Regno Unito

Un nuovo incontro del progetto Bagnacavallo nel mondo si è tenuto nella mattinata di
martedì 1 settembre nella sala Giunta del Comune, dove l’Amministrazione ha accolto, assieme ai rappresentanti dell’associazione Amici di Neresheim, il professor Lorenzo Garagnani, medico bagnacavallese che vive da tempo nel Regno Unito.
Per il Comune erano presenti il sindaco e il vicesindaco, per l’associazione la presidente
Gabriella Foschini e Valentina Zannoni.
Lorenzo Garagnani, quarantaduenne bagnacavallese, si è trasferito definitivamente a
Londra nel 2015 dopo avere trascorso prolungati periodi nel Regno Unito.
Ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia e la specializzazione in Ortopedia e
Traumatologia presso l’Università di Bologna e ha inoltre effettuato un ulteriore percorso
professionale in Chirurgia della Mano sia in Italia, presso l’Istituto Clinico Humanitas di
Milano e il centro di riferimento di Chirurgia della Mano e Microchirurgia di Modena, che
nel Regno Unito ad Oxford, Windsor e Londra. Il percorso di esperienze nazionali e
internazionali, ha infatti spiegato il medico, è stato per lui fondamentale per raggiungere il suo attuale livello di competenza super-specialistica nel settore.

Il professor Garagnani è un chirurgo della mano e del polso altamente specializzato, uno dei pochi chirurghi che trattano tutte le patologie della mano e del polso sia nell’adulto che nel bambino. Ora è primario presso l’Unità di Chirurgia della mano degli ospedali Guy’s and St Thomas’ Nhs Foundation Trust a Londra.
È anche professore associato onorario presso la Facoltà di Scienze della Vita e Medicina
dell’Università King’s College London. L’insegnamento era, assieme alla possibilità di
effettuare la pratica chirurgica, una delle attività cui il medico aspirava: secondo Garagnani «la componente di interazione umana in entrambe le attività, sia chirurgica che di docenza, è quella più importante».
Tra le altre attività che impegnano Garagnani c’è il ruolo di segretario generale per l’Imsogb (Italian Medical Society of Great Britain), piattaforma di riferimento per la
comunità medica e sanitaria italiana che ha sede e opera nel Regno Unito attraverso
formazione continua e innovazione. Questa società ha anche partecipato a un progetto di
volontariato nell’ambito di una task force in collaborazione con il Consolato Generale
d’Italia durante l’emergenza del Covid-19 fornendo informazioni e consulenze relativamente al Coronavirus agli italiani residenti nel Regno Unito.
Il professor Garagnani è inoltre uno dei soci fondatori e l’attuale presidente della Phisos (Società Internazionale di Chirurghi della Mano Pediatrica).

All’incontro hanno partecipato anche la compagna Emma e la neonata figlia Violet, oltre
ai genitori Laura e Paolo che vivono a Bagnacavallo, città alla quale Garagnani è particolarmente legato perché sono ancora molto vivi i rapporti con la famiglia, gli amici e
anche i ricordi legati al suo passato di scout. Nel 2014 il professor Garagnani venne
premiato come Bagnacavallese lontano nel corso della relativa iniziativa organizzata dalla Società di mutuo soccorso fra gli operai in collaborazione con il Comune e la Pro Loco.

L’associazione dei gemellaggi Amici di Neresheim ha tra i propri scopi quello di mantenere vivi i rapporti con i numerosi bagnacavallesi che per i più svariati motivi vivono all’estero.
Per questo ha creato la pagina Facebook Bagnacavallo nel mondo e da circa tre anni
organizza, insieme all’Amministrazione comunale, incontri con i bagnacavallesi all’estero
quando ritornano in città.