Le opere del ravennate Mauro Bendandi in mostra a Milano Marittima

In occasione di ‘Chocolat’, mostra mercato degli artigiani del cioccolato in programma dal 25 al 27 marzo 2011 a Milano Marittima, Project Pro loco propone le opere di Mauro Bendandi, giovane artista ravennate. Si tratta di una ‘produzione’ recente di Bendandi e le opere che saranno esposte fanno parte della serie ‘Conservare in luogo fresco e asciutto’.

Nella sua ricerca pittorica, dopo aver indagato per diversi anni oggetti e design che troviamo nelle nostre case, Bendandi è passato ad occuparsi di prodotti legati al gusto ed ai sapori: in primis, al cioccolato e alle sue infinite declinazioni. Pur con la stessa tecnica e gli stessi supporti, questa sua nuova ricerca guarda al mondo del cioccolato, in particolare i cioccolatini, in quanto oggetto/soggetto unico nelle sue forme, nei suoi colori e nei suoi sapori.
Il cioccolatino diventa una visione molto intimistica: ogni cioccolatino dipinto è stato assaggiato, ed ha lasciato un segno, un sapore, una forma, una sensazione, un ricordo. Ogni singolo cioccolatino è una piccola ‘icona’, da sgranare come un rosario, anche per la sua serialità nella forma e nel packaging.
Ogni opera di Mauro Bendandi, è realizzata ad olio su lamiera e viene spruzzata con aromi al cioccolato che portano ancora più vicini i fruitori all’opera. Non è un’opera d’arte, è una vera e proprio ‘coccola’, dal sapore autentico che prelude a una vera esperienza polisensoriale.

 

Mauro Bendandi: artista e graphic designer, nasce a Ravenna nel 1973. Passato attraverso una rappresentazione su materiale plastico, quale polipropilene, di oggetti massificati di chiara matrice popular, approda negli ultimi anni ad una raffigurazione ad olio su lamiera nella quale punta ad una ricerca figurativa capace di indagare dall’interno oggetti casalinghi, in particolare lampadari colorati “stile Venezia”. Concentrando l’attenzione sull’oggetto quotidiano a se stante ed analizzandolo fuori dal suo contesto casalingo abituale, l’artista si ricollega concettualmente a quel filone della Storia dell’Arte che partendo da Duchamp arriva a toccare vari aspetti del New Dada, della Pop Art e dell’arte italiana di inizio anni sessanta.
 

www.maurobendandi.com