A Cervia

A completamento della già ricca stagione del Teatro Comunale di Cervia, partiranno venerdì 24 febbraio gli spettacoli per le Scuole della città, una rassegna di due spettacoli per tre repliche, organizzata dall’amministrazione comunale e Accademia Perduta/Romagna Teatri.

La rassegna sarà inaugurata da una delle più importanti e longeve produzioni di Accademia Perduta: Pollicino, uno spettacolo di Marcello Chiarenza interpretato da Claudio Casadio, vincitore di numerosi premi e ospitato presso importantissime vetrine internazionali come il Festival dei 2Mondi di Spoleto. Tratto dalla fiaba dei fratelli Grimm, uno spettacolo sulla sconfitta della paura. Pollicino è piccolo, ma la sua paura, grande, non lo annichilisce. Ciò che, al contrario, lo rende vincitore di fronte alle avversità della vita è la curiosità ed il suo coraggioso desiderio di conoscere la realtà, anche nei suoi aspetti più crudeli. Claudio Casadio vive e racconta, al tempo stesso, la vicenda di questo piccolo eroe, evocandola e rapportandosi al pubblico. La sua narrazione è ironica, a tratti di stile popolaresco. Con pochi oggetti in scena, stupefacenti nei modi impensabili in cui vengono utilizzati, Pollicino vi porterà con sé in un mondo magico e onirico, dove con un po’ di coraggio, anche i più piccoli possono superare  ogni ostacolo. E così diventare un po’ più grandi… (venerdì 24 febbraio alle ore 10).

Seguirà la compagnia La Baracca con lo spettacolo L’elefantino, di e con Bruno Cappagli. Bubu è l’unico maschietto della famiglia e le sue sorelline sono troppo piccole per accudire alla casa, così mamma e papà hanno dato a Bubu l’incarico di lavare tutti i calzini della famiglia. È un lavoro noioso e Bubu, mentre lava, si racconta una storia. Come per magia i calzini prendono vita e si trasformano in animali della giungla che ci racconteranno di come il piccolo elefantino dal piccolo naso, dotato di un’ insaziabile curiosità, fu il primo di tutti gli elefanti ad avere la proboscide e di come scoprì quanto gli fosse utile. La storia è ispirata ad un racconto di Rudyard Kipling. Immaginazione, sorpresa, curiosità e musica sono gli elementi che animano questo racconto (lunedì 19 marzo alle ore  9 e alle ore 10,30).

Info: 0544/975166 e www.accademiaperduta.it