Il sindaco di Cervia e l’assessore alla Sicurezza Pubblica hanno incontrato il Prefetto

È stato siglato oggi il protocollo d’intesa sulla lotta all’abusivismo in accordo con le associazioni di categoria, coop Bagnini prefettura e comuni di Ravenna e Cervia.
 

Prima della sigla, il sindaco di Cervia Luca Coffari  e l’assessore alla sicurezza Gianni Grandu  hanno incontrato il Prefetto ed i rappresentati provinciali delle forze dell’ordine per fare il punto operativo sulla questione.

Sono state pianificate così una serie di attività di contrasto all’abusivismo, attraverso un coordinamento operativo tra le forze dell’ordine nazionali e locali. 

 

“Si è deciso di intensificare la campagna di sensibilizzazione e dissuasione nei confronti dei turisti che acquistano prodotti non sicuri contribuendo ad alimentare così l’illegalità sottesa a questo commercio che danneggia fortemente il nostro Made in Italy – ha sottolineato l’amministrazione comunale Cervia, che continua – Linea dura anche nei confronti dei venditori irregolari i quali, come spesso accade, hanno il permesso di soggiorno soggetto al ritiro nel caso di  vendita abusiva sull’arenile. Si stanno facendo sforzi importanti da parte del Comando Provinciale e della Prefettura per ottenere la presenza costante sul nostro territorio del battaglione CIO dei carabinieri”.

 

Nel corso dell’incontro è arrivata la conferma che il 23 giugno aprirà la postazione della polizia di stato a Pinarella, anche se in forma ridotta, e che si avranno a luglio i rinforzi come la scorsa estate, operazione non scontata visto i tagli alle forze pubbliche.

 

“Sempre in questi giorni si sta procedendo ad una serie di controlli interforze sulle colonie abbandonate, spesso ritrovo di clandestini e deposito terminale di venditori abusivi – ha spiegato il Comune -  Negli anni purtroppo la polizia municipale ha visto ridursi sempre di più gli uomini a sua disposizione, in particolare le assunzioni stagionali sono state limitate visto il venir meno dei contributi finanziari delle associazioni di categoria, Cooperativa Bagnini  e camera di commercio.  Nonostante ciò si sono comunque fatti sforzi importanti ottenendo importanti risultati”.

 

Il fenomeno dell’abusivismo sta cambiando—dichiara il sindaco Luca Coffari- e la spiaggia, complice la crisi economica, vede il ritorno di soggetti ben integrati nel nostro tessuto sociale,  provenienti anche da comuni limitrofi,  che sempre più di frequente portano con sé la famiglia, moglie e figli. Questa situazione, insieme  ad una serie di disposizioni e leggi  rendono operativamente  più complesse le operazioni della Polizia Municipale.  Per questi motivi si stanno studiando e sperimentando nuove modalità operative d’intervento. Solo con la Polizia Municipale non riusciamo ad affrontare in maniera incisiva questa complessa problematica per cui abbiamo chiesto il supporto della prefettura e delle forze dell’ordine nazionali. L’incontro odierno è stato molto importante per mettere le basi di una intensa e proficua  collaborazione”