Alessandro Marconi, consigliere comunale 5 stelle di Cervia, lancia la proposta al sindaco Luca Coffari

Dare una mano al settore agricolo, valorizzare i prodotti del territorio, sostenere la filiera corta, attirare turismo, rivitalizzare la piazza centrale, destagionalizzare: secondo Alessandro Marconi, consigliere comunale 5 stelle di Cervia, tutto ciò passerebbe dalla creazione di un mercato a Km zero.

 

“Abbiamo esposto ufficialmente in Consiglio Comunale, al Sindaco e alla Giunta, la nostra idea per un mercato a Km zero in P.zza Garibaldi – spiega Marconi – Lo abbiamo inserito nel nostro programma elettorale, ma come abbiamo detto più volte, non ci interessa il copyright, ma il buon governo cittadino. Abbiamo rilevato durante la seduta del Consiglio, alcuni temi.

 

Il prezzo alla vendita di frutta e verdura che all’inizio della filiera è risibile per i produttori, e alla fine invece subisce una serie di rincari, per arrivare molto maggiorato al consumatore. Abbiamo rilevato come mai nonostante gli allevamenti di mitili che abbiamo a poche miglia marine dalla costa, nella zona delle piattaforme, nei nostri supermercati troviamo la cozza cilena – continua il consigliere – e non quella autoctona.

 

Sinceramente non abbiamo ben capito l’annotazione del sindaco, che rileva che non è compito del suo ruolo, occuparsi ed incidere o meno sui prezzi dei prodotti alimentari. Invece i prezzi sono assolutamente dipendenti da come un’amministrazione agisce sul territorio, sempre che l’amministrazione abbia voglia di occuparsene. Dal nostro punto di vista un sindaco ne ha tutta la facoltà.

 

Sulle nostre tavole non arrivano più prodotti di qualità a prezzi giusti. Non siamo molto ottimisti, pensiamo che Coffari, terrà fede al suo intervento con coerenza, e in questi cinque anni non ci saranno cambiamenti qualitativamente importanti in questo, come in altri settori. Questo sindaco e questa giunta, lo abbiamo detto in Consiglio Comunale, non hanno lo spunto necessario per cambiare passo, non ci sono novità rilevanti, non c’è il profumo del nuovo, non c’è la statura per affrontare una crisi come quella che stiamo attraversando, in ogni caso vogliamo provarci lo stesso: Caro Luca Coffari – conclude Marconi – che ne diresti di allestire un mercatino alimentare a Km Zero, una mattina a tua scelta della settimana, in P.zza Garibaldi?”