Carabinieri
Carabinieri (foto di repertorio)

Giorni intensi per i Carabinieri fra arresti e denunce

I Carabinieri del Comando Provinciale di Ravenna, nei decorsi giorni, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio della Provincia, finalizzato al contrasto dei reati in genere ed in particolare quelli che incidono in maniera negativa sulla percezione di sicurezza da parte dei cittadini.

L’attività ha permesso di:

  • identificare circa 300 persone e controllare più di 200 veicoli;
  • denunciare in stato di libertà 5 persone;
  • arrestare uno uomo su ordine di esecuzione per la carcerazione;
  • sequestrare dosi di sostanza stupefacente, già pronte per essere cedute;

In Particolare i carabinieri di:

Godo hanno arrestato un uomo sul quale pendeva un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ravenna, in quanto resosi responsabile per lesioni personali e violazione di domicilio;

Cervia-Milano Marittima hanno denunciato due uomini, un uomo e una donna, per furto aggravato in abitazione;

Faenza, hanno denunciato tre soggetti, di cui:

  • due uomini responsabili di interruzione di pubblico servizio e rifiuto di fornire le proprie generalità. Sono dovuti intervenire i Carabinieri della Stazione CC di Faenza Borgo Urbecco, in quanto i predetti, senza biglietto su un treno regionale con tratta Bologna-Rimini, alla richiesta della capotreno di mostrare il titolo di viaggio hanno reagito in malo modo. A causa dell’episodio il convoglio si è dovuto fermare alla stazione di Faenza, dove i due soggetti venivano identificati e fatti scendere dal treno, riportando di conseguenza un ritardo di circa venti minuti a discapito degli altri utenti;
  • un uomo trovato in possesso di dosi di sostanza stupefacente del tipo cocaina e ketamina, quest’ultima si distingue, dalle altre droghe, per la sua breve durata d’azione (circa 40-60 minuti) e per il suo effetto pressoché immediato.