Anche Faenza presenta la sua offerta con ben 7 siti turistici “free”

Sarà in vendita da domani, martedì 8 aprile, la Romagna Visit Card 2014, lo strumento di promozione integrata del territorio romagnolo che anche per quest’anno renderà Faenza ed il suo entroterra protagonisti della promozione regionale.

Tra i 48 siti turistici nei quali offre l’ingresso gratuito, anche il Museo Internazionale delle Ceramiche, Palazzo Milzetti e gioielli delle colline come la Rocca di Riolo Terme e quella di Brisighella.

La card turistica, che propone un’offerta unica integrando agevolazioni presso siti turistici, punti di ospitalità, servizi e attività commerciali nelle tre province romagnole è uno strumento assai appetibile per i turisti ma anche per i residenti, che per quasi un anno (scade il 6 gennaio 2015) potranno usufruire di ingressi gratuiti (ben 48 in totale) e sconti sul territorio romagnolo, dal mare alla collina.

Nell’offerta della card, Faenza ed il suo entroterra ricoprono un ruolo di rilievo, con ben 7 siti turistici “free”: al MIC – Museo Internazionale delle Ceramiche, Museo Carlo Zauli e Palazzo Milzetti si aggiungono anche alcuni gioielli delle nostre colline come la Rocca e il Museo Civico “Giuseppe Ugonia” di Brisighella, il Cardello (Casola Valsenio) e la Rocca di Riolo Terme.

Ma la Romagna è per tradizione anche cultura del buon vivere: per questo nell’offerta della Card non potevano mancare agevolazioni in strutture legate al benessere (ad esempio le Terme di Riolo), e, soprattutto, proposte di intrattenimento come quella di Brisighella Ospitale, che proporrà ai possessori della Card escursioni, attività e noleggio di mountain bike a prezzo scontato.

Il valore economico della card, ossia il risparmio effettivo che permette rispetto all’acquisto dei ticket a titolo pieno, è di 215 Euro complessivi, a fronte di un costo di 12 Euro. Senza contare che, ogni due Card acquistate, si ha diritto anche (su richiesta) alla Romagna Visit Card “Just4Kids”, una tessera riservata ai bambini fino agli 8 anni, con la quale potranno accedere gratuitamente a siti turistici inclusi nella Romagna Visit Card, con un vantaggio rispetto all’ingresso ridotto abitualmente previsto.

Da quest’anno la card potrà essere acquistata sul sito www.romagnavisitcard.it oltre che nell’intera rete degli IAT e degli uffici turistici del comprensorio romagnolo, oltre ad alcuni siti turistici convenzionati (musei, etc), per un totale di 56 punti vendita; nel faentino, in particolare, la si può trovare presso le Pro loco di Faenza, Brisighella e Casola Valsenio, lo IAT-UIT di Riolo Terme ed il MIC – Museo Internazionale delle Ceramiche.