Al Museo Carlo Zauli e alla Casa Museo Raffaele Bendandi

Invasioni digitali è un un progetto italiano volto a creare una rete di eventi che mirano alla diffusione e valorizzazione del nostro patrimonio artistico-culturale attraverso l’utilizzo di internet e dei social media. 

Musei, e istituzioni culturali in genere, sono invitate a “programmare un’invasione”, fra il 24 aprile e il 4 maggio, invitando i visitatori a scattare e condividere immagini o video dell’evento, creando una risonanza amplificata dall’uso dei social network, parte fondamentale e motore del progetto.

Lo scopo è appunto quello di far parlare dei luoghi di cultura attraverso mezzi attuali e divertenti. 

 

Coordinati dal Sistema Museale della Provincia di Ravenna mercoledì 30 aprile 2014 dalle 16.00 apriranno le loro porte agli invasori due luoghi davvero particolari della città di Faenza: il Museo Carlo Zauli, che ricorda uno dei maggiori scultori ceramisti del Novecento attraverso un’intensa attività sul contemporaneo, e la Casa Museo Raffaele Bendandi, dedicata all’eclettico studioso conosciuto soprattutto per le sue ricerche sui terremoti, di cui ha provato l’origine cosmica.

 

Saranno invasori d’eccezioni gli studenti di alcune classi dell’ITIP Bucci di Faenza, l’Istituto d’Istruzione Superiore Tecnica Industriale e Professionale.

Sarà anche l’occasione per loro per incontrare gli studenti che attualmente “abitano” una sala del Museo Zauli trasformata per qualche mese in FabLab: gli “Artigiani Digitali” del corso organizzato da Ecipar e Cna Faenza.

 

Programma 30 aprile 

per invasione programmata: ritrovo ore 16.00 presso Museo Carlo Zauli e a seguire Museo Bendandi

 

dalle 16 alle 18 entrambi i musei saranno aperti con ingresso gratuito

Museo Carlo Zauli – Via Croce 6 

Museo Bendandi- Via Manara 17

Faenza (Ra)

 

per info:

Chiara 339.6552788 

Valentina 333.5765818

sistemamusei@mail.provincia.ra.it