Un racconto fotografico con al centro le storie dei faentini che vissero la Resistenza

 Non solo un evento espositivo ma un vero e proprio progetto di indagine che mette al centro del suo racconto gli individui che vissero in prima persona, 75 anni fa, la Resistenza faentina.

Si tratta di S/conosciuta Resistenza, mostra fotografica dedicata alle persone che hanno caratterizzato la Resistenza faentina, pensata e realizzata dall’Associazione Gruppo Fotografia Aula 21 in collaborazione con il Comune di Faenza.

L’esposizione, allestita nella Chiesa dei Caduti in corso Matteottiverrà inaugurata con una cerimonia simbolica domani martedì 2 giugno Festa della Repubblica, alle ore 17.00, in piazza del Popolo. Oltre al saluto delle autorità e all’esecuzione dell’inno d’Italia da parte di giovani studenti e studentesse della Scuola di Musica Sarti, sono previsti gli interventi dell’associazione Fotografia Aula 21 e del Comitato di Faenza per la valorizzazione e la difesa della Costituzione. Per rispettare le prescrizioni di sicurezza sanitaria sulla pavimentazione della piazza saranno realizzati segnaposto con gessetti. A seguire sarà possibile trasferirsi nella Chiesa dei Caduti per visitare la mostra.

La mostra si concentra sulle persone e le loro storie dando rilievo non tanto alla Resistenza come evento storico in sé, quanto all’individualità e al soggetto narrato, mettendo in risalto la loro storia di scelta, lotta e liberazione. Persone comuni che trovarono sconvolta la loro quotidianità, ma che scelsero la lotta e il sacrificio per ritrovare quella libertà che gli era stata tolta.

L’esposizione fotografica – a cui potranno accedere 15 persone per volta – sarà visitabile fino a domenica 5 luglio tutti i sabati dalle ore 10 alle 12 e dalle 17 alle 20 e tutte le domeniche mattina, dalle ore 10 alle ore 12.

Sempre ad opera della Scuola di Musica Sarti, subito dopo, alle ore 18.30, seguirà l’iniziativa Music in the Heart – Cèmusicaincittà, in diretta streaming dal Ridotto del Teatro Masini