Una pattuglia della Polizia di Stato (foto di repertorio)
Una pattuglia della Polizia di Stato (foto di repertorio)

Lite in famiglia, rompe la televisione e si allontana da casa. Arrestato per evasione un 30enne. Poco dopo le tre del mattino di di venerdì 31 luglio, una volante della Polizia di Stato del commissariato di Faenza è intervenuta presso un’abitazione della frazione di
Reda. In quella residenza avrebbe dovuto trovarsi O.M., queste le sue iniziali, poiché sottoposto agli arresti domiciliare da aprile dove deve scontare un residuo di una pena detentiva fino a novembre di quest’anno. I familiari del 30enne hanno dichiarato ai poliziotti, che poco prima il 30enne, al culmine di una lite era andato in escandescenza e aveva lanciato la televisione di casa contro alcuni mobili che peraltro erano andati danneggiati. Secondo il racconto dei familiari l’uomo poi aveva preso l’auto e si era allontanato da casa. Dopo qualche decina di minuti, mentre gli agenti si trovavano ancora nell’appartamento il 30enne ha fatto rientro. Questo però non gli ha evitato l’arresto per evasione. Portato in camera di sicurezza è ora in attesa dell’udienza di convalida.