I nuovi sei laureati:

Mercoledì 14, nella sede del Corso di Laurea, in via Granarolo, si è tenuta la proclamazione

La Facoltà di Chimica dei materiali con sede a Faenza ha sfornato sei nuovi dottori. Si tratta di Sara Amadori, 23 anni, di Solarolo, con la tesi dal titolo “Sviluppo di filtri innovativi per la depurazione dell’acqua”, in collaborazione con l’ISTEC-CNR di Faenza, Erika Barbi, 21 anni, di Faenza, con la tesi dal titolo “Studio di sistemi di colorazione di imballaggi alimentari cellulosici”, in collaborazione con Cromatos S.r.l. di Forlì, Jessica Castellucci, 21 anni, di Forlì, con la tesi “ Prodotti disinfettanti: analisi dei meccanismi d’azione dei principi attivi maggiormente presenti sul mercato e valutazione della loro efficacia”, in collaborazione con Deco Industrie S.c.p.A. di Bagnacavallo, Alessandro Covolo, 24 anni, di Marano Vicentino, con la tesi “Controllo Qualità applicato al processo di raffinazione dell’olio di palma”, in collaborazione con Unigrà srl, Conselice, Andrea Falchi, 26 anni, di Ravenna, con la tesi dal titolo “Co-crystallization of riboflavin”, in collaborazione con University College Cork – National University of Ireland, e Davide Mazzoli, 22 anni, di Castrocaro Terme, con la tesi dal titolo “Studio delle principali metodologie per l’analisi dell’attività fotocatalitica, antibatterica e superidrofilica, applicate alle superfici ceramiche funzionalizzate“, svolta in collaborazione con Sacmi Imola.

In questa occasione sono stati anche consegnati i Premi di Studio finanziati dai sostenitori del Corso. In particolare, agli studenti del primo anno (Leonardo Babini e Chiara Iudice) sono andati due Premi di Studio offerti dalla Fondazione “Toso Montanari” dell’Ateneo di Bologna e dalla Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza; agli studenti del secondo e terzo anno (Sara Amadori, Sandra Cacchi, Andrea Falchi, Maria Chiara Marchioni, Danny Panzavolta, Alessia Tonelli, Cristiano Valli, Fabiola Valli e Giovanni Vettori) altri nove Premi di studio messi a disposizione da Cerdomus, Comune di Faenza, Hera, Sacmi Imola e Vetriceramici; infine, 2 premi per miglior elaborato di laurea (Matteo Tesselli e Maurizio Vespignani) offerti dalla Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza per studi compiuti, rispettivamente, presso KAUST Solar Center (Arabia Saudita)/ISTEC-CNR e SACMI IMOLA