Le ragazze del Basket Project Faenza salutano i tifosi in piazza del Popolo

Martedì sera l’amministrazione manfreda incontra la squadra di basket femminile della E-Work recentemente promossa alla massima serie

Un Gotto in ceramica, una pergamena e un grazie di cuore per le ragazze del basket che fecero l’impresa. Martedì sera l’amministrazione manfreda ha ricevuto nella sala del Consiglio comunale del Municipio la squadra e la dirigenza del Basket Project Faenza -E-Work per rivolgere il suo ringraziamento per le emozioni regalate nel corso della stagione sportiva coronata con la vittoria del campionato di A2 e il conseguente passaggio alla massima serie. Dopo un saluto del sindaco Massimo Isola, dell’assessora allo sport Martina Laghi e del senatore Stefano Collina le ragazze e i dirigenti assieme al presidente Mario Fermi sono stati ricevuti uno per ciascuno dagli amministratori per un piccolo omaggio, un gotto in ceramica, il tipico bicchiere nel quale i faentini assaporano il Bisò e una pergamena. Dopo la parte istituzionale brindisi sul loggiato e poi piccola festa in piazza dove ad attenderli c’erano fotografi e tifosi per immortalare le ragazze che hanno alzato la coppa al cielo.

“La vittoria della E-Work -ha detto il sindaco Massimo Isola- non è solo la vittoria di una squadra di basket ma un traguardo raggiunto da tutta la città. La storia faentina del basket femminile è identitaria per Faenza. In decine di anni infatti il basket ha coinvolto un grande movimento fatto da migliaia di tifosi e centinaia di atlete. La promozione in A1 non ci fa paura ma ci sprona ad andare avanti. Sono inoltre convinto che avere squadre nelle massime serie sia importante anche per i giovani quale esempio di tenacia e voglia di raggiungere gli obbiettivi, è questa la storia che ci racconta l’annata del Faenza Basket Project. Un grazie di cuore deve andare doverosamente al presidente, ai tifosi che hanno sempre supportato le atlete e soprattutto alle ragazze che in un momento molto difficile a causa dell’emergenza Covid, che ha complicato con continui fermi e ripartenze dell’attività agonistica, hanno saputo tenere nervi saldi e raggiungere questa splendida promozione”.