Debora Donati e Stefano Cassani che partirà sul Cammino per Santiago di Compostela per raccogliere fondi per l'associazione

L’associazione che allestisce la spiaggia attrezzata per disabili ha presentato i nuovi progetti

In questi giorni sono iniziati i lavori di ristrutturazione della vecchia scuola materna “Il Faro” di Punta Marina, dalla quale verranno ricavati tre appartamenti accessibili per gli ospiti della Spiaggia Insieme a Te. Gli appartamenti verranno inaugurati il 9 luglio 2022, stesso giorno della Spiaggia Insieme a Te che per il quinto anno consecutivo manterrà la gratuità dei servizi svolti per le 18 postazioni durante i tre mesi di apertura. Anche quest’anno saranno presenti i gruppi parrocchiali e delle associazioni a prestare servizio di volontariato e animazione.

“Le richieste ogni anno aumentano sempre di più” – afferma Debora Donati, presidente dell’Associazione – “come aumentano gli ospiti che vengono da fuori regione e sono alla ricerca di alloggi accessibili. Fino ad oggi i nostri ospiti alloggiavano in quattro appartamenti convenzionati dove l’associazione fornisce gratuitamente i letti reclinabili e sollevatori. Con la realizzazione di questi tre nuovi appartamenti gestiti direttamente da noi potremo quindi ampliare il numero di posti letto a disposizione”.

In concomitanza con i lavori di ristrutturazione, i cui lavori ammontano a quasi 200mila euro, raccolti grazie ai contributi dei comuni di Faenza, Ravenna, Unione della Romagna Faentina, Regione Emilia Romagna e Bcc, nel frattempo è partita una iniziativa di crowdfunding, dal titolo ‘L’ABC della vacanza accessibile’, che da martedì 1 febbraio raccoglie fondi per attrezzare gli appartamenti in fase di realizzazione. Attraverso il portale Idea Ginger è già possibile effettuare donazioni a supporto del progetto.

“Il nostro obbiettivo – prosegue Debora Donati – è di raccogliere 13 mila euro entro il 23 marzo per arredare il primo appartamento che è composto di cucina, bagno e 4/5 posti letto, con ampio giardino e un’area sotto gazebo dove poter mangiare e dotato di aria condizionata, wi-fi, lavatrice e di letto elettrico reclinabile più sollevatore. Le famiglie che affitteranno i nostri appartamenti dovranno solamente godersi la vacanza e potranno accedere liberamente e gratuitamente alla spiaggia”.

È possibile sostenere la raccolta fondi su Idea Ginger all’indirizzo: https://www.ideaginger.it/progetti/insieme-a-te-l-abc-della-vacanza-accessibile.html o cercando “Insieme a te, l’ABC della vacanza accessibile” tra le iniziative presenti sul portale. Per ulteriori informazioni si può inoltre visitare il sito dell’Associazione: www.insiemeate.org oppure la pagina Facebook: associazioneinsiemeate.

Nel corso della conferenza stampa è stata presentata un’altra iniziativa. Stefano Cassani, giovane volontario di Insieme a Te, che ha già prestato servizio nella spiaggia di Punta Marina, ha deciso di percorrere il Cammino per Compostela con lo scopo di raccogliere fondi per l’associazione. “Venerdì -ha raccontato Stefano- partirò alla volta della prima tappa, Lourdes. Da qui poi proseguirò per Santiago di Compostela. Sarà un modo per sponsorizzare la raccolta fondi per attrezzare i tre appartamenti di Punta Marina e per far conoscere il progetto Insieme a Te. Indosserò una maglietta dedicata all’iniziativa con uno slogan: Pellegrinaggio di gioia, un riferimento ai possibili donatori che vorranno sposare il progetto e di quello che riceveranno in cambio, per l’appunto la gioia di contribuire all’iniziativa”. Le iniziative sono state presentate questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato Debora Donati, presidente dell’associazione Insieme a Te, Giovanni Malpezzi, già sindaco di Faenza e socio dell’associazione, il sindaco di Faenza, Massimo Isola e l’assessore ai servizi alla persona, Davide Agresti.