Bambini a scuola

L’indagine portata avanti con il Servizio alla Comunità dell’Unione della Romagna Faentina

I Servizi alla Comunità dell’Unione e il Comando della polizia locale dell’Unione della Romagna faentina, hanno lavorato sul tema della dispersione scolastica per i bambini delle scuole elementari. Il monitoraggio, in collaborazione con le autorità scolastiche, è durato diversi mesi, lavoro che ha evidenziato diverse anomalie, portando, al termine degli accertamenti, a convocare al comando di via Baliatico i genitori di sei bambini che, nonostante risultassero a tutti gli effetti residenti nel territorio dell’Unione, non avevano mai frequentato neppure un giorno di scuola.

I genitori dei bambini a cui è stato negato un diritto, sancito dalla Carta dei diritti dei bambini, la CRC Convention on the Rights of the Child, e un reato per chi ne impedisce lo svolgimento, sono stati identificati e denunciati; ora dovranno rispondere di ‘Inosservanza all’obbligo di istruzione dei figli minori’, ai sensi dell’art 731 del Codice Penale. Le famiglie saranno segnalate anche al Servizio alla comunità dell’Unione della Romagna Faentina.

.