Donato D'antonio direttore della scuola di musica Sarti e il sindaco Massimo Isola

L’iniziativa è stata presentata questa mattina a Palazzo Manfredi

Si apre con un omaggio al compositore argentino Astor Piazzolla l’undicesima edizione della rassegna musicale estiva “In Tempo”. Il concerto inaugurale, dal titolo “Preludio para el año 3001”, è in programma per martedì 21 giugno alle ore 21 al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza. Sul palco, la voce di Paola Lorenzi accompagnerà Domenico Banzola al flauto, Pedro Mena Peraza alla chitarra, Roberta Ropa al pianoforte e Gianluca Berardi alle percussioni. L’evento si svolge anche in occasione della Festa Europea della Musica, grazie al progetto regionale “Musica maestro! Musica ragazzi! Festa della musica, gemellaggi!”.

L’ingresso al concerto è di sette euro, ma è possibile anche scegliere l’abbonamento a tutti i concerti della rassegna, al costo di 45 euro. È consigliata la prenotazione, scrivendo a [email protected] oppure telefonando allo 0546-697311, lunedì e sabato dalle 9 alle 14 e da martedì a venerdì dalle 9 alle 18. In alternativa, è possibile acquistare i biglietti al Mic il giorno stesso dello spettacolo, a partire dalle ore 20, salvo esaurimento dei posti.

Gli altri concerti della rassegna, tutti alle ore 21, proseguiranno secondo il seguente calendario: mercoledì 29 giugno al Mic di Faenza, dopo il preludio della poetessa Giorgia Monti, Roberto Noferini al violino e Denis Zardi al pianoforte si esibiranno in un “Omaggio a César Franck”. Musiche di Franck, Bossi, Guerrini. Mercoledì 6 luglio al Mic, preludio poetico con il poeta Francisco Soriano e, a seguire, il duo pianistico composto da Martina Drudi e Annalisa Mannarini proporrà musiche di Debussy, Ravel e Milhaud, nel concerto dal titolo “À l’ordinaire et à l’excentrique”. Venerdì 8 luglio in piazza Manfredi a Granarolo Faentino la Sarti Big Band, diretta da Daniele Santimone, si esibirà in “We play music from around the world”. Musiche di Zawinul, Shorter, Metheny. Mercoledì 13 luglio al Mic il Duo España, composto da Matteo Falloni al pianoforte e Luca Lucini alla chitarra, suonerà musiche di Granados, Falloni e Albeniz nel concerto dal titolo “W la Spagna”. Domenica 17 luglio in piazza Don Milani a Reda, secondo

appuntamento con “We play music from around the world” e la Sarti Big Band, diretta da Tiziano Negrello. Mercoledì 20 luglio al Mic, preludio poetico del poeta Luca Bombonati e a seguire “A Brassy Voyage”, concerto in cui il quintetto di ottoni Romagna Brass suonerà musiche di Verdi, McCartney e Morricone. si esibiranno Marco Vita e Matteo Fiumara alla tromba, Maikol Cavallari al corno, Damiano Drei al trombone e Fausto Civenni alla tuba. Mercoledì 27 luglio al Mic, il Siracusa Guitar Duo, composto da Nello e Simone Alessi, proporrà “Around”, un concerto con musiche di Haendel, Gismonti, de Falla. Mercoledì 3 agosto al Mic, il duo pianistico Pollice suonerà “Da Ravel a Respighi”. Al pianoforte, Aurelio e Paolo Pollice. Musiche di Ravel, Respighi, Saint-Saëns. Mercoledì 10 agosto al Mic, “La fortezza dei grandi perché”, con il Konzert Trio. Si esibiranno la soprano Maria Claudia Bergantin, Massimo Pauselli al clarinetto e Barbara Mazzolani al pianoforte. Musiche di Piazzolla. Per l’occasione, Il Lions Club Faenza Host presenterà “We serve”. Martedì 23 agosto al Museo Carlo Zauli di Faenza, il chitarrista Massimo Felici suonerà musiche di Brouwer, Cimarosa, Castelnuovo-Tedesco. Giovedì 1 settembre alla chiesa ex Salesiani a Faenza, “Concerto per Argillà”. si esibirà il Morgen Trio, con Nicola Marvulli al violino, Camilla Patria al violoncello e Tiziana Columbro al pianoforte. Musiche di Beethoven, Ravel, Franck. Giovedì 8 settembre al Ridotto del Teatro Masini a Faenza, il duo Pianoforte a 4 mani si esibirà in “Quadri”, un concerto con musiche di Musorgskij, Grieg, Debussy. Sul palco, Chiara Nicora e Ferdinando Baroffio. A conclusione della rassegna, mercoledì 14 settembre al Ridotto del Teatro Masini, il duo composto da Ivo Scarponi al violoncello e Moira Michelini al pianoforte proporrà al pubblico musiche di Bach, Ravel e Piazzolla, nel concerto dal titolo “È sempre un classico!”.

“Come ogni anno -ha spiegato Donato D’Antonio- In tempo prende il via il 21 giugno, Festa della musica, evento in collaborazione con il Mibact; la rassegna è inoltre un collaborazione con la Regione Emilia-Romagna che la sostiene”.

“La rassegna In tempo -ha invece detto il sindaco di Faenza, Massimo Isola, nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma- nasce come evento policentrico, in diverse location della città, il Mic, il museo Carlo Zauli, il Ridotto e il teatro Masini. Novità da quest’anno, due nuovi luoghi, a Reda e Granarolo. Si tratta di due nuove location inserite non casualmente ma legate al lavoro che l’amministrazione manfreda sta facendo in questo periodo di allargare i confini degli eventi anche al forese. Altra novità è sicuramente un vero e proprio evento musicale legato ad Argillà, il festival della ceramica internazionale in programma la prima settimana di settembre. Un ringraziamento deve andare alla Scuola di musica Sarti. Informazioni: Scuola di musica Giuseppe Sarti, 0546-21186; [email protected] e www.scuolasarti.it