I prelievi sono sono continuati senza alcun disagi per gli utenti prenotati

Tranciati alcuni cavi elettrici, nessun disagio per gli utenti. La condanna del sindaco Isola

Nel corso della notte alcuni individui hanno preso di mira l’esterno dell’ufficio nel parcheggio della Graziola dove il personale sanitario dell’Ausl effettua i tamponi molecolari per la ricerca del Covid. 

I danni hanno riguardato l’impianto elettrico; in particolare alcuni cavi elettrici sono stati tranciati. Il personale dell’Ausl che si è accorto dell’atto vandalico dopo l’inizio delle operazioni, questa mattina alle 7.45, ha segnalato l’episodio alla Direzione Sanitaria che ha immediatamente attivato l’Ufficio Tecnico dell’Ausl per ripristinare l’interruzione cosa che è stata fatta nel giro di mezz’ora.

Le operazioni dei prelievi sono continuate normalmente senza alcun ritardo per gli utenti prenotati che dovevano sottoporsi al tampone molecolare. Per l’episodio è stata presentata denuncia presso la Stazione Principale della compagnia dei carabinieri di Faenza.

Quanto accaduto al punto prelievi della Graziola -sottolinea il sindaco Massimo Isolaè un episodio esecrabile e da condannare in maniera ferma; l’insano gesto ha minato le operazioni sanitarie in un momento di grande difficoltà per tutti e che avrebbe potuto creare disagi notevoli per gli utenti di Faenza che si sarebbero dovuti rivolgere in altri centri dell’Ausl fuori comune oppure alle farmacie della città. Tengo a ringraziare il personale sanitario che ha continuato il suo lavoro malgrado l’accaduto e la pronta risposta della Direzione Sanitaria nel ripristinare il danno senza alcuna ripercussione delle attività e alcun disagio per chi oggi doveva sottoporsi al prelievo molecolare”.

Il drive Through di Faenza, dopo la risalita dei contagi, ha preso a funzionare tre giorni la settimana, martedì, giovedì e nella giornata di sabato, dalle 7.45 fino alle 13.30.

Nelle foto i cavi tranciati e le operazioni che sono continuate senza disagi