Il primo faentino a percorrere la ciclopedonale appena completata.

Quasi un chilometro di sentiero in mezzo al parco consentiranno ai ragazzi e alle famiglie di arrivare in sicurezza alla scuola don Milani evitando il traffico

Nella mattinata di martedì gli operai e tecnici del Settore Lavori Pubblici dell’Unione della Romagna Faentina, dopo aver eliminato le recinzioni di cantiere, hanno aperto al pubblico la pista ciclopedonale all’interno del Parco Piani e Parco Ferrucci. L’intervento, consegnato alla città entro i tempi previsti, si sviluppa per una lunghezza di circa un chilometro, contando i percorsi ciclopedonali, per una larghezza, in quasi tutti i tratti, di 2 metri e mezzo. Lungo la pista, il cui fondo è in ‘calcestre’, è stata inoltre implementata l’illuminazione ad alta efficienza e a basso consumo energetico.

L’amministrazione comunale è molto soddisfatta per l’intervento appena concluso che si pone all’interno di una strategia più ampia per implementare i percorsi casa-scuola e più in generale quelli a tutela degli utenti deboli della strada”.

Alla rimozione della rete del cantiere, tanti faentini si sono affacciati sul sentiero tra il parco in avanscoperta. Tra questi una prima persona in bicicletta che si è complimentato con i tecnici del Comune per il lavoro fatto mentre un anziano, che si aiutava con il deambulatore ha voluto ringraziare il personale perché finalmente potrà usufruire del parco pur i suoi problemi di deambulazione. La pista ricordiamo che è stata oggetto di una polemica che ha visto contrapposto un numero di cittadini contrari all’opera.

Alcune immagini subito dopo l’apertura al pubblico della pista ciclopedonale del Parco Piani-Ferucci