( foto Shutterstock.com)

Nuova offerta formativa al “Nervi-Severini” e al “Torricelli-Ballardini” dal prossimo anno scolastico

Nella seduta del 7 dicembre, la Conferenza regionale per il Sistema formativo ha confermato il piano dell’offerta di istruzione delle scuole secondarie di II grado per l’anno scolastico 2024-2025 approvato dal Consiglio provinciale che prevede l’attivazione della sezione ad indirizzo sportivo del liceo scientifico “Torricelli- Ballardini” di Faenza.

L’attivazione del nuovo indirizzo, è spiegato in una nota, è motivata dalla volontà di corrispondere ad una esigenza del territorio, fortemente sentita ed espressa dal Comune di Faenza, dall’ Unione della Romagna faentina e dalle numerosissime associazioni sportive, in virtù della nota tradizione e vocazione sportiva del territorio, permettendo così agli studenti e alle studentesse faentini di poter frequentare un percorso di studi che altrimenti sarebbe stato loro precluso, considerato che attualmente è presente solo a Ravenna e Forlì.

La Conferenza regionale ha confermato anche l’istituzione del liceo musicale presso il liceo artistico “Nervi -Severini” di Ravenna. Trova risposta una richiesta che anche in questo caso giungeva da tempo dal territorio, in particolare da parte delle famiglie con figli frequentanti tre scuole secondarie di primo grado con indirizzo musicale, dalla fondazione Ravenna manifestazioni e dal conservatorio “Giuseppe Verdi”. L’istituzione del liceo musicale permette di completare la filiera formativa statale dell’insegnamento musicale, considerato che da gennaio 2023 il conservatorio “Verdi” è stato statizzato.

A tal fine è stato sottoscritto un protocollo di intesa per la costituzione di una rete di sostegno al liceo musicale tra Provincia di Ravenna, Comune di Ravenna, Liceo Artistico Nervi-Severini, Fondazione Ravenna Manifestazioni e conservatorio statale “Giuseppe Verdi”.

L’istituzione del liceo era stata prevista già nel precedente piano dell’offerta di istruzione e aveva già ottenuto il parere positivo della conferenza regionale lo scorso anno, ma l’avvio è stato previsto a partire dall’ anno scolastico 2024-2025, per dare il tempo necessario alla scuola di prepararsi.

“Con l’approvazione da parte di Regione del piano dell’offerta formativa di questi due nuovi percorsi – dichiara il presidente della Provincia di Ravenna Michele de Pascale – forniamo una risposta da tempo attesa alle famiglie, ai ragazzi e alle ragazze e offriamo una proposta educativa coerente con le vocazioni del nostro territorio, con l’obiettivo di mettere a disposizioni delle giovani generazioni opportunità e una possibilità di scelta ampia e ricca di sbocchi per il futuro”.