Baldini (Pd): “Oltre tre milioni di euro al Comune da Hera”

Nel consiglio comunale di giovedì 30 dicembre è stata approvata – con i soli voti della maggioranza formata da Partito Democratico, Italia dei Valori e Rifondazione Comunista, contraria l’opposizione – la convenzione con Hera che determina quanto dovuto al Comune di Lugo a seguito dell’intervento di riprofilatura della discarica di Voltana previsto dal piano provinciale dei rifiuti.

Soddisfatto Giacomo Baldini, segretario comunale Pd: “Hera corrisponderà al Comune oltre tre milioni di euro, che verranno utilizzati per finanziare opere pubbliche del territorio, in particolare la realizzazione della nuova Via Lunga e l’adeguamento della Via Traversagno, interventi questi oggetto di un accordo programmatico con la provincia già approvato dal consiglio comunale circa un mese fa”.

“Migliorerà pertanto sensibilmente la dotazione di infrastrutture presenti sul territorio comunale e in particolare di quelle a servizio dell’area voltanese.
Il Partito Democratico di Lugo ritiene che l’operazione costituisca un esempio concreto di gestione razionale e lungimirante del territorio.
Alla discarica di Voltana saranno infatti destinati, in netta prevalenza, i sovvalli e gli scarti delle lavorazioni che vengono effettuate negli impianti già presenti nello stesso comparto di Voltana: questi sovvalli e scarti non saranno quindi più trasportati altrove, con conseguente beneficio ambientale in termini di riduzione di traffico di mezzi pesanti.
Per una parte residuale saranno inoltre conferiti rifiuti speciali provenienti dalle imprese del territorio, anche in questo caso con vantaggi ambientali legati alla diminuzione dei trasporti. E’ bene ricordare che si tratta comunque di rifiuti non pericolosi”.

“Stupisce che le forze di opposizione non abbiano colto l’importanza di questo passaggio, che permette una corretta gestione del problema dei rifiuti (assolutamente necessaria alla luce di quanto sta accadendo in altre realtà italiane), che arreca benefici ambientali e che consente alla comunità di avvalersi di infrastrutture potenziate”.