Una trentina di persone hanno manifestato davanti la stazione per ottenere i diritti dei viaggiatori

Sabato 11 maggio una trentina di pendolari dei comitati di Ravenna, Godo e Lugo con numerosi cartelli e gli ecologisti lughesi hanno dato vita a un nuovo flashmobi nel piazzale della stazione di Lugo. L’obiettivo resta quello delle precedenti manifestazioni: ripristinare i treni veloci da Bologna a Lugo e riaprire la biglietteria. La principale richiesta riguarda il treno delle 17,52, il più richiesto dai pendolari. 

Inoltre si chiede, “nell’ambito di un generale miglioramento del trasporto ferroviario, un treno veloce Lugo-Bologna di primo mattino per poter raggiungere in orario il luogo di lavoro senza dimenticare un treno notturno intorno alle 24, come esisteva tempo fa, poiché il treno non può essere usato solo come strumento di lavoro, ma per spostarsi in sicurezza inquinando di meno” dichiarano i Verdi della sezione di Lugo.