Ancora visitabili nel mese di gennaio le esposizioni dedicate a Giuseppe Rustichelli e alla collezione di Giovanni Corelli Grappadelli

Il 2020 inizia all’insegna dell’arte a Lugo. Sono infatti numerose le esposizioni in programma in questi giorni in città e nelle frazioni.
Fino a venerdì 10 gennaio è visitabile nel Chiostro del Carmine la mostra “Rustico – opere”, esposizione della donazione di Giuseppe Rustichelli a dieci anni dalla sua scomparsa. Giuseppe Rustichelli, detto Rustico, lughese di nascita, dopo avere studiato all’Accademia di Belle Arti di Carrara, si iscrive a quella di Firenze e poi a Roma, dove completa gli studi in arti plastiche. Nella capitale, tra il 1936 e il ’40, entra in contatto con diversi artisti, tra i quali Fazzini, Mazzacurati, Guttuso e Martini, che lo incoraggiano al lavoro di scultore. Nel 1947 ottiene la laurea in architettura e per alcuni anni è assistente di Marino Mazzacurati al Liceo Artistico di Roma. Come architetto svolge un’intensa attività di progettista, realizzando edifici pubblici in ambito ravennate e faentino, come la Fabbrica Everest di Fusignano, la scuola elementare di Russi, il Liceo scientifico e il Padiglione dell’Ospedale di Lugo e Villa Mazzari a Lugo. La mostra è visitabile nei giorni e negli orari di apertura del complesso del Carmine.
È aperta fino a domenica 12 gennaio alle Pescherie della Rocca la mostra dedicata alla prestigiosa collezione d’arte del ‘900 di Giovanni Corelli Grappadelli. Le opere, composte da tele e sculture, danno la possibilità ai cittadini di ammirare uno spaccato di grande arte contemporanea, da Felice Casorati all’informale, fino alla Transavanguardia e oltre. La mostra, a cura di Beatrice Buscaroli, è vistabile il giovedì e il venerdì dalle 16 alle 18 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.
Arte anche a Voltana con la mostra “Guarda che luna” a Villa Ortolani (piazza dell’Unità). L’esposizione riunisce le immagini sulla luna realizzate da Mirco Villa, Fabrizio Melandri, Alfredo Lolli e Maria Lanotte. La mostra resta aperta fino all’11 gennaio ed è visitabile dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13 e il giovedì anche al pomeriggio dalle 15.30 alle 18.
C’è tempo fino al 31 gennaio per visitare la mostra di componenti di arredo e oggettistica di design di Anna Baraldi presso la Banca Mediolanum di piazza Baracca 1. L’originalità dell’intarsio creato dalle tessere metalliche sposate alle finiture patinate riveste il più classico dei materiali: il legno. L’esposizione è visitabile negli orari di apertura degli uffici.