Il primo cittadino intende ricorrere quanto prima a misure severe di contrasto al degrado

Il sindaco di Lugo Davide Ranalli ha commentato con un post su Facebook le opere di vandalismo effettuate da ignoti nella notte fra venerdì 5 e sabato 6 giugno attorno al Pavaglione. “Dicevano che finito questo periodo di quarantena saremmo diventati migliori – esordisce il sindaco – Invece questa mattina ci siamo svegliati in uno scenario davvero poco edificante. Questa notte qualche cialtrone si è divertito a vandalizzare il nostro Pavaglione spaccando bottiglie e lasciando segni di inciviltà nel nostro centro.

Telefonerò ai vertici locali delle forze dell’ordine e alla comandante della polizia locale per segnalare l’accaduto e ricorrere quanto prima a misure severe di contrasto al degrado. Intanto da lunedì predisporrò la chiusura dei distributori SELF H24 dopo le ore 20, che stanno diventando luoghi privi di controllo e dunque ideali luogo di ritrovo per gli imbecilli.

Nel frattempo ringrazio la polizia locale e la nostra operatrice ecologica che già dalle prime luci dell’alba hanno lavorato per rimettere in ordine una città che non merita di essere vissuta in questo modo. Questa mattina – conclude il sindaco – abbiamo scoperto però un fatto sociologicamente importante: i cretini, cretini restano”.