La città rende omaggio all’asso degli assi dell’aviazione italiana, scomparso il 19 giugno 1918 a Nervesa della Battaglia

Domani, venerdì 19 giugno, ricorrono i 102 anni dalla morte del Maggiore Francesco Baracca, avvenuta nel 1918 a Nervesa della Battaglia (Tv). La città di Lugo ricorderà anche quest’anno l’Asso degli assi dell’aviazione italiana, anche se in maniera diversa dal solito, nel rispetto delle disposizioni per limitare la diffusione del Covid-19.
Non mancherà la cerimonia ufficiale, con la deposizione di corone davanti alla tomba di
Francesco Baracca nel cimitero monumentale e davanti al Monumento in piazza Baracca, alla
presenza del sindaco di Lugo Davide Ranalli, della famiglia Baracca, dei rappresentanti delle
associazioni combattentistiche d’arma, del Rotary Club di Lugo e del Moto Club “Francesco
Baracca”. Le celebrazioni saranno anche l’occasione per presentare alle autorità il nuovo
allestimento della rinnovata “Sala dello Spad” nel Museo Baracca, realizzato grazie al contributo del Rotary Club di Lugo.
Il Museo Baracca riaprirà al pubblico da sabato 20 giugno e sarà visitabile, gratuitamente, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19. L’ingresso sarà contingentato e nel rispetto delle disposizioni in vigore contro il Covid-19.