Una bomba della II Guerra Mondiale (foto di repertorio shutterstock)

L’evacuazione della popolazione dell’area interessata ha avuto inizio alle ore 7.00 e si è conclusa alle ore 11.00

Si sono svolte, nella mattina di domenica 21 giugno, le operazioni di disinnesco e brillamento di un ordigno, residuato bellico, del tipo bomba d’aereo del peso di 100 libbre di produzione statunitense, ritrovata in un terreno agricolo in località Ascensione di Lugo.
L’evacuazione della popolazione dell’area interessata ha avuto inizio alle ore 7.00 e si è conclusa alle ore 11.00.
L’attività di disinnesco e brillamento, affidata agli artificieri dell’8° Reggimento Guastatori Paracadutisti Folgore di Legnago (Vr), si è conclusa con successo in località Filo di Alfonsine alle ore 13, senza criticità e in anticipo rispetto alle previsioni.
Le operazioni, coordinate dalla Prefettura- U.T.G. di Ravenna, hanno coinvolto la Questura di Ravenna, i Comandi provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, la Polizia Provinciale e Locale, nonché l’Unione della Bassa Romagna con i Comuni di Lugo, Alfonsine e Sant’Agata sul Santerno.
Le attività sono state supportate dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, dalla Croce Rossa Italiana e dai volontari del Coordinamento Provinciale.