Il termine per la presentazione delle domande scade il 1 luglio

Dopo il via libera del governo e della Regione, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna apre le iscrizioni alle attività estive per la fascia di età 9-36 mesi per l’estate 2020.
Nella prospettiva di ricercare il giusto bilanciamento tra la massima tutela della sicurezza e della salute e il diritto alla socialità e al gioco i Nidi riapriranno nel rigoroso rispetto delle misure di precauzione e sicurezza previste dal protocollo regionale per attività estive per i bambini e bambine dai 9 ai 36 mesi.
L’iscrizione è aperta ai bambini e alle bambine di età compresa fra i 9 e 36 mesi residenti nel territorio dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna che nell’a.s. 2019/2020 abbiano frequentato un servizio educativo 0-3 anni dell’Unione o privato, il cui gestore non avvii attività estive nel periodo richiesto in domanda.
E’ inoltre aperta l’iscrizione ai bambini di età compresa tra i 3 ed i 6 anni, residenti nel Comune di Conselice e/o già frequentanti la scuola dell’infanzia statale del territorio di Lavezzola.
Le attività estive si svolgeranno dal 13 luglio al 07 agosto, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.30 alle ore 13.30, con possibilità di iscrizione ad uno o più periodi divisi tra primo turno, dal 13 luglio al 24 luglio 2020 e secondo turno dal 27 luglio al 7 agosto 2020. Le iscrizioni si apriranno per le seguenti sedi: “Pappapero” (Alfonsine), “Tartaruga” (Bagnacavallo), “E. Landi” (Lavezzola), “Il Cucciolo” (Cotignola), “Il Bosco” (Fusignano), “ Corelli” (Lugo), Centro per l’infanzia Buscaroli (Massa Lombarda). A Sant’Agata il servizio non sarà attivato, ma tutti i residenti in Bassa Romagna possono fare domanda anche in una sede differente rispetto a quella nel proprio Comune.
In convenzione con il Comune aprirà anche il Nido privato “Asteroide” di Bagnara di Romagna, la cui attività potrebbe iniziare già a partire dalla prossima settimana. L’offerta di attività estive per la fascia 9-36 mesi sarà arricchita dalla prossima apertura di ulteriori proposte in capo ai diversi gestori privati del territorio.
In caso di numero di iscritti superiore alla capienza programmata, in considerazione delle necessità di garantire il prescritto distanziamento fisico e l’organizzazione in piccoli gruppi, si procederà alla redazione di graduatorie per l’ammissione secondo quanto previsto nel bando.
Le iscrizioni alle attività estive 2020 e al centro estivo materno di Lavezzola sono aperte dal 24 giugno 2020 fino alle ore 13 di mercoledì 1 luglio 2020.
I genitori o chi esercita la responsabilità genitoriale potranno effettuare l’iscrizione alle attività estive dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna compilando la modulistica scaricabile dal sito www.labassaromagna.it – I servizi- Infanzia e Scuola- Servizi ricreativi estivi.
La domanda con i relativi allegati deve essere consegnata via mail a [email protected] oppure a mano presso lo Sportello Socio Educativo del proprio Comune.
Al fine di rispettare i protocolli sanitari per l’accesso alle strutture saranno adottate alcune misure di sicurezza per l’ammissione dei bambini ai servizi, nello specifico gli ingressi e le uscite saranno scaglionati ed i punti di accoglienza saranno organizzati all’esterno, gli accompagnatori dei bambini in fascia di età 9-36 mesi potranno entrare nei luoghi adibiti allo svolgimento delle attività qualora si renda necessario prevedere un breve periodo di ambientamento, mentre ciò non è consentito per i bambini in fascia di età scuola infanzia (3-6 anni). In fase di accoglienza i bambini saranno sottoposti al cosiddetto “triage” nel corso del quale l’accompagnatore dovrà informare l’operatore sullo stato di salute corrente del bambino e verrà misurata la temperatura corporea: in caso di temperatura superiore a 37,5 gradi non è possibile l’accesso alle attività.
Le famiglie saranno inoltre tenute alla sottoscrizione di un Patto di Responsabilità reciproca con l’Unione, come forma di tutela e reciproco rispetto delle misure organizzative, igienico-sanitarie e dei comportamenti individuali volti al contenimento della diffusione del contagio da Covid19.
Per sostenere l’accesso ai servizi, le famiglie possono contare su diverse forme di contributo e abbattimento delle rette: per il centro estivo materno (3-6 anni) con sede presso il nido d’infanzia “E.Landi“ di Lavezzola sarà possibile richiedere l’accesso ai contributi relativi al progetto regionale “Conciliazione vita-lavoro”.
Le attività estive per bambini in età 9-36 mesi rientrano invece nella misura “Al nido con la regione” con una riduzione della retta del 65% per redditi ISEE fino a 26.000,00 , è inoltre possibile richiedere il rimborso delle rette di frequenza per le attività estive previste dal presente bando attraverso la misura Inps “Bonus Centri Estivi” prevista dal Decreto Rilancio.
Il Bando, i dettagli e le informazioni sulle rette e le agevolazioni previste sono disponibili
sul sito dell’Unione alla sezione http://www.labassaromagna.it/Centri-Estivi