Il contributo è stato ottenuto grazie al Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali promosso dal Mibact

Il 20 agosto è stato approvato, con decreto della Direzione generale biblioteche e diritto d’autore del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, l’elenco dei beneficiari del “Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali” sul “Contributo alle biblioteche per acquisto libri. Sostegno all’editoria libraria”. Nell’elenco pubblicato è presente anche il Centro Culturale “Carlo Venturini” di Massa Lombarda.

Massa Lombarda, forte del proprio patrimonio librario già in essere, unico indice per la quantificazione del contributo, ha ottenuto il contributo massimo previsto, ovvero 10mila euro. Il provvedimento del Ministero, promosso tra le iniziative di sostegno del libro e dell’intera filiera dell’editoria libraria, fortemente colpita dall’emergenza Covid-19, prevedeva l’assegnazione di contributi per l’acquisto di libri da parte delle biblioteche dello Stato, delle Regioni, degli enti locali e degli istituti culturali, tramite l’acquisto di libri in almeno tre librerie presenti sul proprio territorio. All’avviso, che scadeva a fine luglio, hanno partecipato quasi 5.000 biblioteche.
L’ottenimento del contributo di 10mila euro è un’ottima notizia, sia per la biblioteca, che vedrà arricchire il proprio catalogo in maniera ingente, che per le librerie del territorio e per la comunità tutta. Un risultato che segue di poco più di un mese il riconoscimento di “Città che Legge” anche per il biennio 2020/2021, riconoscimento che Massa Lombarda vanta dal 2017 e che è attribuito dal Centro per il libro e la lettura del Mibact, d’intesa con l’Anci, per promuovere e valorizzare le Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.