Mercoledì 23 settembre l’autore presenterà su Facebook il suo ultimo romanzo “Quarantatré secondi”

Gli AperiTrisi letterari online della biblioteca “Fabrizio Trisi” di Lugo continuano mercoledì 23 settembre con Enzo Venturini e il suo ultimo romanzo Quarantatré secondi (StreetLib). In questa occasione l’autore parlerà del suo libro in un video che sarà pubblicato sulla pagina Facebook della biblioteca alle 17.30.
La presentazione viene effettuata a distanza di pochi giorni dalla giornata internazionale
dell’Alzheimer, prevista per il 21 settembre, nel romanzo si ritrovano infatti tematiche legate a questa terribile malattia. Per questo motivo la scelta del libro è stata caldeggiata
dall’Associazione Alzheimer di Lugo di Romagna.

Quarantatré secondi è un’avventura psicologica che inizia e si sviluppa in una casa di riposo per anziani. L’incontro tra il giovane Enrico, che fa visita alla zia Costanza alloggiata presso la struttura, e l’eccentrico anziano professore Libero, dà il via a un viaggio mentale ed emotivo che porterà il protagonista tra i meandri della fisica teorizzata da Albert Einstein e alla scoperta della sorprendente e poco nota storia del matematico italiano Gregorio Ricci Curbastro. Il tutto per comprendere il misterioso messaggio di Libero, che è invece intimamente connesso con uno dei ‘mostri’ più spaventosi del ventunesimo secolo: il morbo di Alzheimer. Un morbo che ‘ruba’
pian piano la vita, partendo dai ricordi più recenti, fino a far disimparare l’atto più naturale e primordiale, il respiro.

Enzo Venturini, faentino di nascita, risiede a Sant’Agata sul Santerno. Si è laureato in
ingegneria gestionale all’Università di Bologna e da numerosi anni lavora a Imola presso Hera Trading nel business del gas naturale. Ha vari hobby e interessi, tra i quali la scrittura, il calcio e la pesca. Ha scritto diverse poesie, alcune delle quali hanno avuto riconoscimenti in concorsi nazionali; è autore del romanzo Il misterioso libro del nonno sulla pesca.

Gli AperiTrisi proseguiranno il 30 settembre con l’ultimo appuntamento in compagnia di Giorgio Martini e il libro Benedetto Dal Buono 1711-1775.
Per ulteriori informazioni contattare la biblioteca al numero 0545 38568 o scrivere alla mail [email protected]