Fino al 1 settembre incontri, degustazioni e feste per conosce e valorizzare il nostro mare

Si apre oggi, venerdì 30 agosto, a Marina di Ravenna, il festival europeo per conoscere e valorizzare il mare Adriatico, Adrireef, progetto Interreg Italia-Croazia di cui il Comune di Ravenna è capofila. Il festival, promosso dagli assessorati alle Politiche Europee, Turismo e Ambiente del Comune di Ravenna, attraverso incontri, degustazioni, feste e molto altro, racconta, fino al 1 settembre, il mare Adriatico e il suo futuro in termini di sviluppo economico sostenibile e innovativo. Fino a oggi il tema delle scogliere e barriere sottomarine non era mai stato indagato come elemento di interesse e di forza per lo sviluppo del mare Adriatico, mentre queste tipologie di formazioni (naturali o artificiali) costituiscono ecosistemi marini di grande fascino e opportunità economica.

L’Adriathon

Venerdì 30 agosto il festival Adrireef entra nel vivo alla Sala Auditorium della sede Decentrata del Mare del Comune di Ravenna: alle 15.30 si apre Adriathon, un hackathon di due giorni che coinvolge giovani designer, biologi, informatici e creativi dedicato allo sviluppo di idee innovative per la valorizzazione dei nostri reef e del nostro mare. L’iniziativa vede la collaborazione scientifica di Fondazione Flaminia – Centro per l’Innovazione, Art-ER e Clust-Er Greentech.

Il convegno

Nel pomeriggio le squadre partecipanti all’Adriathon, i partner di progetto e, soprattutto, le associazioni e le imprese locali prenderanno parte a un momento di approfondimento aperto al pubblico dove numerosi esperti testimonieranno come turismo subacqueo, escursionismo, pesca, energia possono rappresentare nuove frontiere per la crescita economica dell’Adriatico. Si partirà con la descrizione delle azioni previste dal progetto Adrireef, cui seguiranno una serie di interventi dedicati al mare Adriatico: Blue growth, energia, sostenibilità e sviluppo strategico a cura di Stefano Valentini, Blue Business di Tiziana Campisi, Soluzioni eco per porti più vivi e inclusivi di Laura Airoldi, La subacquea professionale a Ravenna di Giovanni Esentato, La cozza di Marina in festa di Nevio Ronconi, Azioni di sostegno e valorizzazione del territorio di Silvia Di Nardo, Il mondo sommerso del Paguro di Giovanni Fucci, Opportunità di una pesca sostenibile di Simone d’Acunto, Blue Jobs di Massimo Bellavista.

Il programma di venerdì 30

Alle 19.45 in Piazzale Marinai d’Italia sarà inaugurata l’installazione fotografica Diga foranea Benigno Zaccagnini a cura di Luigi Tazzari, mentre dalle 20.30 Visita al centro recupero fauna marina Cestha (ingresso a pagamento, prenotazione 3287403278).

Inoltre, apertura straordinaria del MAS Museo delle Attività Subacquee: dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 e visita guidata gratuita alle 17.30. Aperture straordinarie anche delle biblioteche Ottolenghi e Strocchi di Marina di Ravenna dalle 15 alle 18.