La campagna è partita

E’ partita oggi la campagna per la vaccinazione antinfluenzale 2010. Nella prima settimana – quindi fino al 18 ottobre – riguarderà i bambini di età superiore ai sei mesi con patologie che possono portare a complicanze, bambini e adolescenti in trattamento cronico con aspirina e a rischio di Sindrome di Reye in caso di influenza, medici e personale sanitario. Per le altre categorie, la vaccinazione avrà inizio il 18 ottobre e sarà affidata, per le persone ‘a rischio’ (anziani over 65, persone con patologie respiratorie, cardiologiche e predisponenti a complicanze ecc…), ai 284 medici di medicina generale della provincia.

La campagna per la vaccinazione è partita quest’anno con un mese di anticipo. Questa la contromisura adottata dal ministero della Salute per evitare che, come successe l’anno scorso con la ‘suina’, si verifichi un’altra volta il picco proprio mentre si è in piena campagna. Il vaccino distribuito, come ha spiegato Raffaella Angelini, responsabile del Dipartimento di salute pubblica dell’Ausl, sarà trivalente e offrirà una copertura anche dal virus AH1N1, di cui l’Oms ha dichiarato chiusa la pandemia ma che continua comunque a essere presente.

Le persone tra i 65 e i 74 anni che potranno effettuare la vaccinazione attraverso il proprio medico di famiglia sono 42.884; 49.883 gli over 75; 16.584 le persone con meno di 65 anni con patologie a rischio.

Per quanto riguarda i bambini, sono 2mila quelli considerati a rischio di sviluppare complicanze. La vaccinazione sarà effettuata nei consultori e le famiglie riceveranno un invito a domicilio.