Questa mattina si è svolto nel porto di Ravenna un test antincendio e antinquinamento che, sotto il coordinamento della Capitaneria, ha visto la partecipazione di personale e mezzi di Guardia costiera, Vigili del fuoco, Polizia, Finanza, 118 e Secomar.

Lo scenario ipotizzato è stato quello di un principio d’incendio sviluppatosi a bordo di una nave da crociera ormeggiata alla banchina nord del nuovo terminal di Porto Corsini. Simulato anche l’inquinamento dello specchio acqueo circostante il punto di ormeggio: il personale e i mezzi della società Secomar hanno provveduto al recupero della chiazza di gasolio versato in mare.