Nuovi spogliatoi e un campo di erba sintetica per la “Darsena”. I lavori dopo l’estate

Una nuova veste per il polo sportivo Darsena. Entro la fine del 2011 partiranno i lavori per la costruzione dei nuovi spogliatoi (nella parte sinistra del centro sportivo, lato Pala Costa), la trasformazione del campo da calcio in un terreno di gioco in erba sintetica e la messa a norma della pista per i podisti.

“Da tempo era nostra intenzione provvedere alla manutenzione di questo impianto, che è completamente gestito dal Comune e vede coinvolte diverse discipline, dal podismo, all’ippica, al calcio, con un campo regolamentare e tre campetti – spiega l’assessore comunale allo sport, Pericle Stoppa –. Finalmente siamo riusciti a mettere a bilancio una cifra importante per ricostruire gli spogliatoi, al limite dell’agibilità, e realizzare un campo in erba sintetica. Si tratta di un milione di euro, di cui 600mila messi dal Comune e i restanti 400mila dal Ministero, grazie all’intervento del senatore Vidmer Mercatali.
Il nuovo impianto permetterà ai molti ragazzi delle giovanili del Ravenna Calcio di avere un degno campo di allenamento”.

“Martedì scorso la Giunta ha approvato la delibera sui lavori per il prossimo triennio, tra cui l’intervento per la Darsena – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici del Comune, Andrea Corsini –. Sarà il primo campo da calcio a undici in erba sintetica presente in città, una scelta che mostra i suoi benefici nel tempo perché, ad esempio, non ha bisogno di manutenzione e vi si può giocare anche dopo un acquazzone. I nuovi spogliatoi sorgeranno nel lato del Pala Costa mentre il vecchio spazio sotto la tribuna sarà adibito a magazzino. Al momento esiste solo uno studio di fattibilità, necessario per mettere a bilancio le spese. Seguirà un progetto preliminare e contiamo di aprire la gara d’appalto prima dell’estate, mentre i lavori inizieranno entro la fine del 2011”.

Fondamentale la mediazione di Vidmer Mercatali, capogruppo in Senato per il Pd nella Commissione Bilancio “Una legge fa sì che, ogni anno, una parte del residuo del bilancio venga messo a disposizione di Senato e Camera e poi destinato a vari progetti – spiega l’ex sindaco –. Quest’anno i residui erano molti e il Gruppo del Pd, di cui faccio parte, ne ha destinato una parte a tre opere riguardanti Ravenna, una delle quali appunto la riqualificazione del centro sportivo Darsena. Ai molti che contestano questo meccanismo, rispondo che le opere realizzate con questi soldi statali sono al servizio della collettività e del territorio, come scuole, salvaguardia del patrimonio artistico, attività giovanili. Inoltre, senza questi contributi, il Comune, che ha a malapena fondi per la manutenzione di scuole e strade, non potrebbe realizzarle”.

“Questi e gli altri due interventi, di cui parleremo diffusamente nelle prossime settimane, dimostrano come il senatore Mercatali abbia a cuore la città e per questo lo ringrazio – ha concluso il sindaco Fabrizio Matteucci –. L’intervento di riqualificazione della Darsena è necessario per gli oltre 400 giovani che lo frequentano. Il Comune prosegue così un impegno perentorio sullo sport, che, cifre alla mano, impiega 55mila persone, circa un terzo della popolazione, di cui 15mila in forma associativa. Un numero che vogliamo incrementare negli anni, perché l’attività sportiva, in ambito giovanile, ha un’importanza pari a quella della scuola, mentre per le persone adulte rappresenta un modo per salvaguardare la salute e prevenire malanni di vario genere”.

(m.p.)