Investimento di 480mila euro

Il Gruppo Hera da anni promuove l’educazione ambientale nelle scuole del territorio servito, attraverso progetti che, solo nell’ultimo triennio, hanno coinvolto più di 120mila studenti, di cui oltre 15mila ravennati.

“Per l’anno scolastico appena cominciato – spiega l’azienda – Hera conferma il proprio impegno a sostegno dell’istruzione e del sistema scolastico locale, investendo 480mila euro in un’ampia offerta didattica, interamente gratuita per le scuole e, per il primo anno, omogenea e unificata sulle sei province in cui opera il Gruppo.

Il Presidente e il Direttore della SOT Hera di Ravenna incontreranno gli istituti interessati durante due appuntamenti previsti per questa settimana: mercoledì 20 ottobre, alle 17.30 nella Sala Consiliare del Comune di Ravenna; giovedì 21 ottobre alle 11 nella Sala Estense del Comune di Lugo

 

Durante gli incontri saranno presenti le Cooperative “Atlantide” e “Fatabutega” che illustreranno ai docenti le novità della proposta formativa 2010-2011.

Entro il 30 novembre gli istituti interessati possono fare richiesta di iscrizione alle attività direttamente dal sito web del Gruppo – www.gruppohera.it/scuole –, dove è disponibile il programma completo dell’offerta didattica, frutto di una revisione dei progetti sviluppati fino allo scorso anno sui singoli territori.

Il meglio del progetto “Materialità” e di tutte le altre esperienze didattiche, sviluppate in questi anni da Hera a livello locale, è stato messo a fattor comune, ottenendo di elevare ulteriormente il livello qualitativo delle attività, condotte dalle Cooperative, dai Centri di educazione ambientale e dalle Fondazioni che da anni lavorano a fianco e per conto di Hera, promuovendo nelle scuole la cultura scientifica e l’educazione al rispetto delle risorse.

Le richieste di adesione ai progetti saranno selezionate in base all’ordine di arrivo delle domande di partecipazione e, per garantire una distribuzione equa delle proposte sul territorio, saranno valutati anche il numero di percorsi scelti da ogni classe e il numero di classi partecipanti per ogni Istituto”.