Giro d'Italia

Tappa scelta per i legami con il Risorgimento

“L’edizione 2011 del Giro d’Italia farà tappa a Ravenna”: lo ha annunciato ufficialmente questa mattina il sindaco Fabrizio Matteucci, dopo il via libera degli organizzatori che presenteranno la manifestazione sabato a Torino.
Il tracciato dell’edizione numero 94 della corsa rosa sarà dedicato all’unità d’Italia, nel suo 150esimo anniversario, e Ravenna è stata scelta per l’arrivo di una tappa proprio per i suoi legami con Garibaldi e la storia risorgimentale.
“Si tratta – ha commentato il sindaco – di un evento molto importante per tutta la città, che potrà tra gli altri avere l’effetto positivo di contribuire a incrementare la pratica del ciclismo. Eventi agonistici di questa portata sono infatti importanti non solo di per sé, ma anche per l’effetto emulativo che producono su chi pratica sport a livello amatoriale”.

“Il Giro d’Italia – ha aggiunto Pericle Stoppa, assessore allo Sport – è un evento che appartiene alla storia e alla cultura del nostro Paese ed è seguito in tutto il mondo. Ravenna ne ricaverà un importantissimo ritorno, non solo d’immagine ma anche economico. La ‘carovana rosa’ è infatti composta da circa duemila persone, che riempiranno i nostri alberghi. La decisione degli organizzatori di scegliere Ravenna come arrivo di tappa ha fatto seguito a un nostro preciso interessamento ed è stata maturata, come ci è stato espressamente riferito, anche a seguito della positiva esperienza del maggio 2005, ultima occasione nella quale il Giro è passato da Ravenna”.

Quella che arriverà a Ravenna sarà una tappa per velocisti. Probabilmente l’arrivo sarà in via di Roma, come nel 2005, quando Alessandro Petacchi tagliò il traguardo per primo tra gli applausi del numerosissimo pubblico accorso. Ma ci sono anche altre ipotesi in campo. L’amministrazione comunale auspica un passaggio nei lidi e un finale con circuito perché il pubblico possa assistere a più passaggi dei ciclisti, ma la decisione spetta ovviamente ai tecnici e agli organizzatori della manifestazione.
Il giro arriverà a Ravenna da Castelfidardo (Ancona), altro luogo con forti riferimenti storici legati all’Unità d’Italia.
Ravenna è stata sede di arrivo di tappa del Giro d’Italia nel 1931, nel 1938, nel 1955, nel 1972 e nel 2005; e sede di partenza di tappa nel 1931, nel 1938, nel 1955, nel 1964, nel 1968, nel 1972 e nel 2005.