I ravennati espugnano il Pala Dozza

Vittoria storica per l’Acmar Ravenna, che sbanca il Pala Dozza di Bologna superando la Conad Sg Fortitudo per 73-78, conquista la quarta vittoria consecutiva, e regala al presidente Vianello la “prima” vetta della classifica nei suoi sei anni di gestione. I giallorossi hanno resistito in un primo tempo poco brillante, aggrappandosi alla difesa quando il tiro dalla distanza non trovava grandi percentuali; nella seconda metà di gara poi, con Quartieri e poi con Carrichiello, Ravenna ha trovato i canestri del recupero, del sorpasso e poi dell’allungo definitivo.
Al termine della settima giornata, l’Acmar è in vetta alla classifica con Caorle, Conad Sg Fortitudo e Texa Roncade, ed attende la gara casalinga di sabato prossimo contro Marostica.

 

“C’è grande soddisfazione – dice coach Cesare Ciocca – per una vittoria ottenuta contro un’ottima squadra – ha detto il coach dell’Acmar Ravenna – in un campo certamente importante come il Pala Dozza. Siamo riusciti a sviluppare come volevamo il piano partita che avevamo preparato, cercando di bloccare la fonte del gioco della Conad, Davide Lamma, con il passare dei minuti”.

“Vogliamo dedicare la vittoria al nostro presidente, Roberto Vianello. Dopo sei anni di presidenza, oggi è la prima volta che ha la soddisfazione di avere la propria squadra al primo posto in classifica, seppure in coabitazione con Caorle e con Roncade, che comunque ha ancora una partita in meno. Adesso si tratta di proseguire il nostro campionato, consci però di avere raccolto due punti dal peso specifico davvero molto importante”.

 

Conad Sg Fortitudo – Acmar Ravenna 73-78
(11-13, 37-29, 50-49)
Fortitudo: Politi 12, Nieri 7, Carretta 10, Chiappelli 2, Lamma 16, Venturoli, Alibegovic 11, Innocenti 7,Acquaviva 6. All.Giuliani
Ravenna: Morigi ne, Poluzzi 6, Carrichiello 17, Davolio 13, Cicognani 2, Albertini, Pappalardo 20, Maioli 11, Sanlorenzo ne, Quartieri 9. All.Ciocca
Note: T2: Bo 17/49, Ra 12/30; T3: Bo 9/26, Ra 11/29; Tl: Bo 12/18, Ra 21/25.
Spettatori: 2000, con 200 tifosi provenienti da Ravenna
Arbitri: Fabio Poletti e Mauro Pansecchi